Aggressione a un dipendente dei Servizi Sociali. Mezzacapo: “Episodio inaccettabile e vergognoso”

0

Esprimo solidarietà al dipendente dei Servizi Sociali aggredito e ferito da un 59enne originario del Congo che non ha esitato a sferrargli un colpo con la testa contro la mandibola. Sono episodi inaccettabili e vergognosi. Forlì non tollera la violenza e l’arroganza di persone che come in questo caso pretendeva che gli venisse assegnata un’abitazione non avendone diritto in quanto altre famiglie si trovano ancor più in difficoltà del soggetto violento. Lo straniero non ha voluto sentir ragioni ed ha iniziato a sbraitare e a minacciare le impiegate, pretendendo che venisse risolta la sua problematica fino a quando non è diventato un vero pericolo per l’incolumità di tutti i presenti. L’impiegato è quindi intervenuto insieme ad utente per calmare l’uomo e a questo punto il congolese ha sferrato il vile colpo alla mandibola dell’impiegato“. Lo afferma il vicesindaco di Forlì Daniele Mezzacapo. “Si tratta di episodi gravissimi e inaccettabili che nella nostra città non devono accadere“.

Colgo l’occasione per ringraziare il cittadino forlivese che si è prestato con senso civico a dare una mano quando ha visto la situazione degenerare. Voglio ringraziare inoltre anche l’Ufficio Prevenzione Generale della Questura che ha inviato immediatamente due Volanti sul luogo, ed esprimo vicinanza a tutti i colleghi dell’impiegato per la brutta vicenda vissuta. Come detto queste cose non devono accadere, l’arroganza di persone che non conoscono e non vogliono conoscere le buone maniere, l’educazione e il vivere civile non fanno parte della comunità forlivese” conclude l’esponente leghista.