Sara Samorì Partito Democratico

“L’Ironman fino al 2024, la grande collaborazione del territorio, la nostra Regione, e il presidente Stefano Bonaccini – attacca l’ex assessora allo sport Sara Samorì -. Stupisce leggere il vicesindaco di Forlì annunciare un evento che già da ben tre anni è presente nel nostro territorio (che novità…) e il cui merito va alla giunta della nostra regione e al suo presidente Stefano Bonaccini che ha voluto fortemente, per tre anni consecutivi l’edizione di Ironman in Romagna”.

Naturalmente – continua la consigliera comunale del PD – in attesa della notizia (quella vera) che svelerà tutte le novità dell’edizione 2019 e che sarà annunciata nelle sedi opportune dalle istituzioni coinvolte attraverso la tradizionale conferenza stampa a settembre, mi rallegra osservare questo ‘scoprire’ e apprezzare eventi già piuttosto consolidati nel nostro territorio di cui in passato, in minoranza, non si faceva certamente menzione (se non opposizione)“.

In ogni caso, grazie! In ultimo ma non per ultimo: non è nemmeno una novità che Forlì sia coinvolta nell’organizzazione e nella logistica dell’evento perché abbiamo aderito dal suo principio; di certo potrebbe essere una ‘novità’ per il vicesindaco – visto che non sono stati menzionati – il coinvolgimento e il passaggio degli atleti oltre che a Cervia, a Ravenna, Cesena, Forlimpopoli e Bertinoro. Ma soprattutto andrebbe affermato e sottolineato – questa si che è una novità – è che i Comuni coinvolti hanno già aderito e firmato per le prossime edizioni fini al 2024 grazie ad un grande spirito di collaborazione e lavoro di squadra. Qui, da noi, funziona così: la Romagna fa squadra. Non da oggi. Che sorpresa!” conclude Sara Samorì.