chiusura-via-Ravegnana

Finalmente riapre la via Ravegnana. Dopo quasi 10 mesi di interruzione con percorsi tortuosi, problematici (soprattutto per gli autoarticolati) e lunghi, alle ore 10,00 di domani sabato 24 agosto la strada che collega i due capoluoghi romagnoli sarà transitabile. In queste ore l’Anas, l’ente proprietario della strada, rilascerà l’ordinanza autorizzatoria. La riapertura avverrà per entrambi i sensi di marcia. Sulla strada potranno transitare tutti i veicoli, anche i mezzi pesanti.

I lavori comunque continueranno almeno fino alla fine dell’anno per ricostruire il ponte pedonale sulla chiusa crollato il 25 ottobre del 2018. In quel giorno, infatti, nel primo pomeriggio la strada venne chiusa per alcune frane sull’argine. E proprio una di quelle causò poi il crollo del ponte pedonale sulla chiusa San Bartolo uccidendo il 52enne Danilo Zavatta, tecnico della Protezione civile regionale mentre stava effettuando dei controlli.

Le cause della frana dopo mesi di accertamenti sono state individuate nelle infiltrazioni di acqua all’interno dell’argine minando la stabilità della chiusa. Ora per metterla in sicurezza sotto all’argine sono state installate due file di palancole in profondità, una su entrambi i lati dell’argine, e sono state poi collegate tra di loro con un sistema di cavi di ferro che hanno anche il compito di rendere la strada stabile e quindi nuovamente percorribile a tutti veicoli.