Avere un bel giardino è un’aspirazione di molti. Non tutti, però, sono disposti a seguire delle regole ben precise che la cura del giardino comporta. Soltanto mettendo in atto apposite strategie si può riuscire ad avere un giardino fantastico, che appare sempre curato in tutti i suoi dettagli. Non è assolutamente così difficile come si potrebbe pensare. Basta infatti avere soltanto un po’ di tempo a disposizione ed essere consapevoli del lavoro che si svolge all’interno del proprio spazio verde. Quest’ultimo deve essere gestito in maniera corretta e, se si seguono delle regole semplici, si possono ottenere dei risultati davvero importanti. Ma vediamo quali sono i consigli più utili per la cura del giardino.

La cura del giardino in inverno

La stagione invernale deve essere gestita con cura, perché è proprio questo il periodo in cui ci si deve dedicare alla manutenzione del giardino. È indispensabile possedere gli attrezzi giusti, come quelli ad esempio proposti da Ferramenta24h. Le attrezzature sono molto importanti perché si deve provvedere in particolare a rimuovere le foglie secche che sono cadute durante la stagione dell’autunno.

È essenziale rimuovere queste foglie, soprattutto se cadono nella zona delle radici delle piante. In questo modo si evita di creare un ambiente adatto alla proliferazione dei batteri. Inoltre la rimozione delle foglie secche in inverno è molto importante anche perché si deve assicurare la possibilità al terreno di respirare con l’arrivo del freddo.

Non bisogna dimenticare che in inverno ci può essere anche un maggior rischio di gelate, le quali possono configurarsi come pericolose per le piante, mettendone addirittura a rischio la vita. Chi vuole prendersi ben cura del proprio giardino in inverno deve essere consapevole di quanto sia importante coprire le piante particolarmente fragili e delicate, per proteggerle dalle gelate. Esistono per esempio degli appositi tessuti in microfibra che possono servire a tale scopo.

La cura del giardino in estate

La stessa attenzione usata nella stagione invernale deve essere rivolta alla cura del giardino in estate. Con l’arrivo della bella stagione si deve provvedere ad un aspetto molto importante: l’irrigazione.

Quest’ultima deve essere assicurata in tutti i modi possibili, perché le piante e il terreno possano ricavare anche dalle innaffiature i nutrienti essenziali di cui hanno bisogno per prosperare. Ma anche questo è un aspetto che non va lasciato al caso.

Per esempio non tutti sanno che esistono dei momenti della giornata in estate da sfruttare maggiormente per l’irrigazione. Da questo punto di vista sarebbe meglio provvedere all’irrigazione o nel primo mattino oppure al tramonto.

È una regola davvero rilevante, perché in questa maniera le piante hanno la possibilità di assorbire più lentamente l’acqua, la quale, data presto la mattina o al tramonto, può resistere maggiormente nel terreno, evitando di evaporare troppo velocemente a causa del calore.

Tutto questo serve a dare la possibilità alle piante di assorbire anche la giusta quantità di acqua di cui hanno bisogno, che non deve essere mai né scarsa né eccessiva. Se è troppa, si corre il rischio di creare dei residui che potrebbero trasformarsi in vere e proprie acque stagnanti, anch’esse molto pericolose per le piante. Il rischio è quello che le radici marciscano.

Da non dimenticare tutta la parte della manutenzione che deve riguardare anche la difesa delle piante dall’attacco di eventuali parassiti. In questo senso si deve agire soprattutto a scopo preventivo, cercando di utilizzare delle sostanze, preferibilmente naturali, che non determinano modifiche nell’equilibrio fisiologico del terreno del giardino.

Anche in questo caso sono molto utili delle strategie specifiche. Per esempio, per evitare che il proprio giardino venga attaccato dai parassiti, le piante dovrebbero essere tagliate molto accuratamente, eliminando quei residui secchi e mantenendo così uno stato di salute buono dello spazio verde in generale.