Con la Fumettoteca Callegati torna Diabolik a Forlì

0

Si entra nel vivo dell’estate targata 2019 con la grande e rinfrescante proposta della Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, un ritorno gradito quello di Diabolik, che si presenta in veste di documenti, oltre una cinquantina, proposti negli anni passati in varie occasioni di eventi e iniziative diabolike. Quindi, per tutti coloro che resteranno in città dal 1° agosto al 30 settembre a Forlì presso la sede fumettotecaria si potrà visitare l’esposizione consultabile intitolata “Prima & dopo Una Estate Diabolika!”. Una occasione unica per ripercorrere, grazie al percorso cronologico, tutti i numerosi eventi dedicati al “Re del Terrore” e organizzati, nel corso degli anni, dalla Fanzinoteca e, antecedentemente, dall’esperto fumettotecario Gianluca Umiliacchi. Ricollegandosi al Decennale dell’evento “Un’Estate Diabolika”, prima edizione realizzata nel 2010 a Cervia proprio dalla Fanzinoteca, il pubblico può fare quattro passi fra i ricordi e partendo dal lontano 1995, vedere documenti dell’iniziativa “Occhio al Fumetto” tenutasi a Ortisei, e ripercorre, passo dopo passo, una parte degli eventi più salienti che hanno visto in mostra il personaggio diaboliko e il suo universo. Per il pubblico fumetti vari in omaggio.

Quindi, un atipico invito per visionare documenti e materiali legati alle proposte diabolike del prima e del dopo quella lontana estate che la Fanzinoteca trasformò in diabolika, come la cartolina e la mostra realizzata per l’Avis, i pannelli delle mostre proposte in varie biblioteche, tipo le interessanti proposte dai titoli “Diabolik e il Mare”, “Diabolik aspettando i 50”, e poi ancora il grande evento realizzato alla Fiera di Forlì del Vintage per i 50 anni di Diabolik, oppure il volumetto “Ricordo Diaboliko”, ed in fine piccoli documenti come flyer, locandine, fotografie, ecc.. Di supporto all’esposizione è attivato uno specifico “Spazio Lettura Diabolika”, sempre all’interno delle Fumettoteca, con a disposizione del pubblico circa un migliaio di vari albi Diabolik, oltre all’intera collana di Nero su Nero, cento volumi donatici dalla Casa Editrice Astorina, tutti disponibili per la libera lettura in comodi divanetti. E questo è solo per iniziare e dare il via all’innovativa manifestazione “DDD – DamnDaringDiabolik” che prevede un periodo variegato di proposte da proporre durante il corso di questo 2019. Quindi a seguire un’altra iniziativa, o forse più, già in cantiere alla Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”; niente vacanze per la vera cultura!

Sempre più fitto di attività il calendario previsto per il 2019 dallo Staff Fumettoteca, per presentare e far conoscere la vastità dell’editoria fumettistica nazionale. Si tratta, senza alcun dubbio, di proposte che per la città di Forlì, si dimostrano, a ben diritto, innovative ed eccezionali, visto il rapporto che la città ha avuto fino ad ora col fumetto. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, prosegue con i suoi servizi e progetti che la “Biblioteca dei fumetti”, tutto realizzato in veste di volontariato, è disposta a mettere in campo per tutti gli interessati, consigli e lezioni di fumetto, corsi, incontri e supporto per tesi di laurea, con il progetto Giovani youngERcard diamo spazio alla volontà di volontariato per chiunque lo desideri fare. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 339 3085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa polizia locale intensifica i controlli nel mese di agosto
Articolo successivoL'assessore Rossi: "La presidenza di Alea a William Sanzani ha il sapore di un vecchio schema"
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.