Bertinoro

Sabato 10 agosto, il teatro Novelli di Bertinoro ospita due eccellenze della musica barocca internazionale: il violinista, direttore d’orchestra giapponese di origini boliviane Ryo Terakado e Fabio Bonizzoni, uno dei più importanti clavicembalisti e organisti italiani della sua generazione, nonché fondatore dell’orchestra de La Risonanza.

I due brillanti musicisti presenteranno in anteprima assoluta, un programma incentrato sulle sonate per violino e cembalo di Bach, che verrà registrato per l’anno prossimo, in collaborazione con Entroterre Festival.
Sarà un concerto nel quale, due strumenti dialogheranno e due artisti si incontreranno in una simbiosi di suoni e di intenti – cosi ce ne parla Fabio Bonizzoni – “un violino e un clavicembalo conversanti sulle ardite armonie e i dotti contrappunti di Bach”.

Pagine memorabili interpretate da due grandi specialisti del loro strumento che si sono conosciuti, tra l’altro un anno fa, proprio a Bertinoro, in occasione de La Risonanza Early Music Summer Academy. E da questo incontro fortunato, è nata e dopo ha preso forma, l’idea del loro progetto artistico.

Ryo Terakado ha suonato con molte orchestre barocche in Europa e in Giappone, Les Arts Florissants, La Chapelle Royale, Collegium Vocale Gent, Tokyo Bach Mozart Orchestra, per citarne solo alcune. Attualmente è il direttore di La Petite Bande e Bach Collegium Japan. Oltre alle attività di solista, direttore d’orchestra e musica da camera, ha all’attivo tournée in Giappone con The Kuijken Ensemble con Barthold, Wieland Kuijken e Robert Kohnen ed inoltre, attualmente insegna al Conservatorio Reale dell’Aja (Olanda) dal 1991, e alla Toho Gakuen School of Music (Giappone).

Dopo aver suonato per diversi anni con alcune delle più importanti orchestre specializzate in musica antica (Amsterdam Baroque, Le Concert des Nations, Europa Galante), Fabio Bonizzoni dal 2004 si dedica esclusivamente, alla sua attività di solista e regista, in particolare della sua orchestra La Risonanza. È inoltre professore di clavicembalo presso il Royal Conservatory di L’Aia (Olanda) e in Italia presso il Conservatorio di Novara; è fondatore e presidente dell’Associazione Hendel, una società dedita allo studio della musica di Handel in Italia. Ingresso a pagamento: € 10 intero, € 8 ridotto.