Forli Verde e Solidale Verdi

Abbiamo letto l’intervista dell’assessore Andrea Cintorino, la più giovane della nuova Giunta di Forlì, che tra le altre ha la delega al centro storico. Apprezziamo che non abbia ipotizzato di riportare le auto in Piazza Saffi, come purtroppo abbiamo dovuto ascoltare in campagna elettorale. Che fosse una idea sciocca e vecchia di decenni ormai l’ha capito anche chi l’aveva proposta. Ma non condividiamo l’ipotesi di spegnere il sistema che permette di controllare la regolarità degli accessi in ZTL: fare zone a traffico limitato senza controllare è ancora peggio che non farle, ed al di là degli slogan a Forlì il problema principale per la sicurezza sono proprio le auto” si legge in una nota dei Verdi di Forlì.

Il centro storico di Forlì può rinascere se torneremo a creare motivi per entrarci, non facendolo diventare solo un enorme parcheggio. Altre città in tutto il Mondo hanno saputo rivitalizzare i loro cuori creando zone pedonali, dove sia piacevole passeggiare sia di giorno sia di sera. Ristoranti e pub, eventi ed utilizzo del suolo pubblico, ma anche attività e vetrine che siano interessanti da vedere camminando. A Madrid la scelta di disincentivare le auto ha fatto registrare nella zona pedonale l’aumento maggiore degli incassi della città (+9,5%). Cintorino potrebbe e dovrebbe sfruttare l’altra sua delega per sfruttare le nostre potenzialità turistiche ed accogliere meglio le persone che arrivano da fuori, che spesso incrociamo spaesate ed in cerca di un posto dove pranzare. L’info point al San Domenico è utile, ma se vogliamo trasformarlo in una porta della nostra città è necessario abbattere il muro di cemento di fronte, che ne oscura la visione e lo separa dal resto” continuano gli esponenti del sole che ride.

Piazza Cavour andrebbe pedonalizzata spostando il parcheggio di 50 metri, come abbiamo proposto, al mercato ortofrutticolo. Questo va bonificato dall’amianto e trasferito dove abbia un senso far entrare camion di grosse dimensioni, ad esempio nella zona industriale in un capannone attualmente inutilizzato o vicino al al centro logistico presso l’A14.
Per ultimo, ci permetta una battuta sulla sua idea di pari opportunità: speriamo che non si limiti esclusivamente al patrocinio di corsi di autodifesa. Forlì non è il Bronx ed anche su questo tema si può fare molto di più” concludono i Verdi di Forlì.