luna piena

Martedì 16 luglio, alle ore 21,30, nell’area parrocchiale di Santa Maria in Acquedotto, in via Ca’ Mingozzi 9 a Forlì, si terrà un concerto del Trio Iftode con l’esecuzione di brani alla ricerca delle radici della musica popolare romagnola di autori come Carlo Brighi (Zaclèn), Secondo Casadei, Romolo Zanzi, Ferrer Rossi e di altri che stanno facendo la storia della musica mondiale: Johann Strauss, Franz Lehár, Vittorio Monti, Maurice Jarre, George Enescu, Jahannes Brahms, Ennio Morricone, Nino Rota. Nell’occasione Gabriele Zelli proporrà aneddoti divertenti sulla Romagna e i romagnoli. In precedenza, alle ore 20,45, lo stesso Zelli condurrà una visita guidata alla Pieve. Ai partecipanti sarà consegnata in omaggio copia della pubblicazione “Antiche Pievi. A spasso per la Romagna”, volume secondo, a cura di Marco Vallicelli, Marco Viroli e Gabriele Zelli.

Nel corso della serata il Gruppo Astrofili Forlivesi “J. Hevelius” metterà a disposizione i propri strumenti in occasione dell’eclissi di luna che inizierà dopo la mezzanotte per contemplare il fenomeno celeste grazie ai telescopi che saranno montati in un’area destinata allo scopo. Come spiegato da Claudio Lelli, presidente del Gruppo Astrofili, l’avvio della fase di penombra, detta anche P1, invisibile perché esclusivamente geometrica, si avrà alle 20,44 (ora estiva), mentre l’inizio della fase d’ombra (U1), che sarà il vero e proprio inizio visibile dell’eclisse, si avrà alle 22,02. Il culmine dell’eclissi si avrà alle 23,31 (Greatest Eclipse); la fine della fase d’ombra (U4) alle 1,00; la fine della fase di penombra (P4 – geometrica e invisibile) alle 2,18. Durante la fase massima il diametro della Luna verrà oscurato al 65%. In Romagna la Luna sorgerà alle 20,50 e sarà ancora “piena”: la fase parziale dell’eclisse inizierà oltre un’ora più tardi. Partecipazione libera.