Praxis-convegno

Praxis, la scuola di filosofia di Forlì diretta dal filosofo Rocco Ronchi e organizzata da Masque teatro, è in Italia la summer school di filosofia più frequentata. Un successo riscosso sin dalla prima edizione del 2014 e che anche quest’anno ha registrato un numero altissimo di iscrizioni tra studenti, professori di licei, artisti, interessati e professionisti di svariate discipline. La partecipazione è stata trasversale nonostante l’elevato livello di complessità dei corsi presentati. Confermata anche l’edizione 2020.

Quasi cento gli appassionati e studiosi che lo scorso weekend sono giunti a Forlì per seguire i corsi dei docenti relatori che si sono confrontati sul tema “L’atto libero”: Maurizio Ferraris (Università di Torino), Silvia Vizzardelli (Università della Calabria), Gaetano Rametta (Università di Padova), Rocco Ronchi (Università dell’Aquila), Manlio Iofrida (Università di Bologna), Giovanni Leghissa (Università di Torino) e Giacomo Foglietta e Erica Onnis (Labont, Torino), Daniele Poccia e Alessandra Campo (Après-coup, l’Aquila), Mauro Balestrieri, Alberto Giustiniano, Carlo Molinar Min, Giulio Piatti (Philosophy Kitchen)
È Praxis la Scuola di filosofia di Forlì diretta da Rocco Ronchi, con l’organizzazione di Masque teatro, oggi in Italia la Summer school indipendente per la filosofia più frequentata del Paese.

Un successo riscosso sin dalla prima edizione del 2014 che anche quest’anno è confortata da un altissimo interesse del pubblico. I corsi hanno registrato il sold out di iscrizioni tra studenti, professori di licei, artisti, interessati e professionisti di svariare discipline. La partecipazione è stata trasversale nonostante l’elevato livello di complessità dei corsi presentati. Si tratta di un’esperienza che sta ricevendo interesesse da coloro che si occupano di scienza della cultura, una esperienza di alto spessore in cui gli studenti hanno la possibilità di ascoltare conferenze di docenti e ricercatori universitari durante la mattina e di svolgere, nel pomeriggio, attività seminariali tra l’altro aperte al pubblico e gratuite.
Lo straordinario successo di Praxis conferma il grande valore di una scuola che nel panorama italiano è divenuta punto di riferimento per giovani studiosi e ricercatori: luogo di alta formazione nel campo delle scienze umane e vero e proprio laboratorio di prassi filosofica.

Moltissimi giovani studenti e dottorandi, numerosi professionisti, professori di filosofia dei licei, artisti, ricercatori universitari sono accorsi nel desiderio di una comune esperienza di pensiero. Questa sensazione si è ulteriormente consolidata con la collaborazione attiva di ben cinque centri di ricerca italiani: Philosophy Kitchen e Labont di Torino, Officine Filosofiche di Bologna, Tiresia filosofia e psicoanalisi di Verona, il Centro Studi Après-coup dell’Aquila. L’organizzazione e la direzione stanno già pensando alla prossima edizione targata 2020.