Festa Artusiana Fiorimpopoli

Ecco la classifica dei cappelletti assaggiati nell’ambito della 23° Festa Artusiana. Vince la classifica del “Top Cappelletto” by Gigi il Ristorante Casa Artusi di Forlimpopoli col seguente piatto: Cappelletti all’uso di Romagna, ricetta N°7 dell’Artusi. La direttrice Venerina ha pensato di darmi un cappelletto in assaggio ma di difficile scelta: un Cappelletto in brodo! Un azzardo? No, bingo. L’assaggio. Cappelletto all’uso di Romagna, ricetta #7 dell’Artusi: Petto di Cappone, ricotta, formaggio Raviggiolo e parmigiano reggiano. Brodo di cappone: favoloso. Di comune accordo decidiamo che è meglio non mettere la forma sul piatto che appare decisamente invitante, scelta azzeccata per non intaccare odori e sapori. Cappelletto di generose dimensioni, sfoglia spessa, gialla e buona, al dente, perfetta senza difetti; compenso delicato di sapore armonioso, al palato, calibrato, buonissimo; il brodo è qualcosa di inaspettato: limpido gentile neutro non salato/né insipido, semplicemente favoloso. Una parodia di sapori molto fini, delicati. Bravissimi. Punteggio: 1000.

Alla piazza d’onore riconosco un nuovo arrivato: Locanda San Nicola sempre a Forlimpopoli. Il signor Fabio mi ha voluto dare in assaggio un super cappelletto: Cappelletto 5 Stelle; compenso: lombetto, parmigiano vacche rosse 36 mesi, formaggio di fossa; ragù: manzo e maiale 80/20. Valutazione sulla bontà del cappelletto e del compenso, come dicasi del ragù, semplicemente buonissimo. Punteggio: 980.

Terzo posto per un campione già premiato l’anno scorso come Tagliatella migliore della Festa al noto Ristorante Anna a Forlimpopoli col Cappelletto ragù; compenso: ricotta, mortadella dop di valore, parmigiano; ragù: manzo-maiale, 80/20. Mi permetto di dare un simbolico premio a Stefano sulla “Forma” (il parmigiano Ndr) posto a condimento, il migliore visto sulla festa. Punteggio: 970.

Al quarto posto riecco un altro fondamento della Festa Artusiana: Le Mariette. Già citate in passato, già vincitrici in passato, ecco uno squisito Cappelletto della tradizione con ragù classico. Cui assegno il 4° posto. Punteggio: 920.

Al quinto posto riecco un altro soggetto che abbiamo recensito sul nostro giornale con locale: Amarissimo di Forlì. Un Cappelletto tradizionale di ricotta con condimento burro e salvia e guanciale croccante. Buono, basico. Punteggio: 910.

Al sesto posto troviamo La Fattoria capitanata della pasticceria Mancini a Forlimpopoli. Premiato per il Cappelletto dell’Artusi con ragù. Punteggio: 900.

Al settimo posto lo stand di Villarotta. Cappelletto tradizionale al ragù. Punteggio: 800

All’ottavo posto ecco lo stand di Bertinoro cappelletto ragù della tradizione. Punteggio: 750.