Fumettoteca-Alessandro-Callegati-Calle-Donazioni-Fumetti-2019

La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” si prepara per il “World Friendship Day / International Day Of Friendship 2019”, ovvero la “Giornata Internazionale dell’Amicizia”, con l’apertura straordinaria di martedì 30 luglio dalle 14,00 alle 18,00, presentando al pubblico interessato una proposta espositiva consultabile realizzata appositamente per la manifestazione mondiale. Dal titolo fin troppo chiaro, “Chi trova un fumetto trova uno/tanti amici!”, è immancabile protagonista il fumetto, cioè il “giornalino”, quello dei nonni, dei padri e dei ragazzi, con tutte le declinazioni di amicizia/amico, senza far mancare prodotti suggestivi come le storie Disney dedicate alle varie tipologie di amicizia, testate con amico o amici in copertina e tanto altro.

L’iniziativa, al di la della superficialità che può suscitare di primo acchito, tende a riconoscere l’importanza dell’amicizia come “sentimento nobile e prezioso nella vita degli esseri umani”, gli amici sono ciò che di più caro ognuno di noi ha intorno. La Giornata Mondiale dell’Amicizia è un momento ideale per festeggiare tutti coloro che semplicemente standoci accanto ci rendono ogni giorno speciale; fra questi anche il fumetto! Obiettivo di questa iniziativa è proprio quello di riscoprire, per mezzo del fumetto il suo contenuto, il concetto interiore e il messaggio che trasmette, le relazioni di socializzazione e ritrovare il piacere di stare insieme, uniti anche solo per leggere o parlare di fumetti.

Attraverso l’impegno di tutti, la valorizzazione di un sentimento come l’amicizia, capace di creare forti legami di fiducia, si può comprendere come è possibile contribuire ai cambiamenti fondamentali, individuali e sociali, per un mondo migliore. Fumetti in omaggio al pubblico.
Che cos’è la Giornata dell’amicizia? Il 30 luglio è la Giornata internazionale dell’amicizia, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2011, la ricorrenza punta a sensibilizzare le persone attraverso a una cultura di pace che coinvolga governi, associazioni e società civile, ovvero cultura di pace tra i popoli. La Giornata si basa sull’idea che l’amicizia tra popoli, Paesi, culture e individui possa ispirare sforzi di pace e costruire ponti tra le comunità. Il coinvolgimento dei giovani di tutto il mondo, in quanto futuri leader, è posto in essere con attività comuni che comprendano e promuovano culture diverse e il rispetto delle diversità a livello internazionale. Per celebrare la ricorrenza, le Nazioni Unite incoraggiano ogni anno i governi, le organizzazioni internazionali e i gruppi della società civile a organizzare eventi e attività che contribuiscano a sostenere gli sforzi della comunità internazionale nella promozione di un dialogo tra civiltà, solidarietà, comprensione reciproca e riconciliazione.

La frenetica attività, con le tante proposte previste nel 2019 dalla Fumettoteca, prosegue senza sosta, nessuna vacanza per la “Vera Cultura”! Gli eventi presentando iniziative legate alla vastità dell’editoria fumettistica nazionale con proposte che si dimostrano, per la città di Forlì, innovative ed eccezionali. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, prosegue con i suoi servizi e progetti che la “Biblioteca dei fumetti”, unica in tutta le Regione Emilia Romagna, realizza solo in veste di volontariato, ed è disposta a mettere in campo per tutti gli interessati. Quindi, grazie alle conoscenza di grandi autori professionisti di fama internazionale, per chi lo desidera ci sono consigli, lezioni di fumetto, corsi, incontri e, anche, supporto per tesi di laurea, inoltre col progetto Giovani youngERcard diamo spazio alla volontà di volontariato per chiunque lo desideri fare. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni 3393085390, fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'assessore Petetta: "Abbiamo iniziato la raccolta della plastica nel fiume Montone"
Articolo successivoDi Maio: "Il Governo taglia risorse ai piccoli Comuni. Un danno per Castrocaro e la Romagna-Toscana"
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.