incidente-stradale-a-Castiglione-di-Ravenna

«È un tema delicato, lo sappiamo, che non va strumentalizzato ma che nemmeno si può ignorare. Le nostre strade in pochissimi giorni hanno causato troppe vittime. Non possiamo maledire la sfortuna, incolpare la stanchezza o l’abuso di alcolici e non si può continuare ad assistere quotidianamente a quello che al bollettino di guerra della notte precedente.
Occorre mettere in campo tutte le forze possibili per prevenire questi incidenti, con maggiori controlli che puniscano preventivamente gli eccessi e gli abusi, dalla velocità ai cellulari alla guida, passando per la verifica del tasso alcolemico e l’uso di sostanze stupefacenti da parte degli autisti. Aumentare le pene per chi provoca incidenti mortali a nulla serve come deterrente, perché nessuno pensa di poter essere la causa di un disastro, ed una volta accaduto è troppo tardi. Occorre fare formazione nelle scuole, parlare con gli studenti di cosa può accadere, e mettere in sicurezza i tratti più pericolosi.
Sarebbe inoltre necessario mettere in piedi alternative, come treni e bus notturni che portino al divertimento senza rischi.
Occorre che tutti gli attori in campo diano il proprio contributo, senza distinzione né divisioni, per ridurre a zero il problema, perché quello che sta avvenendo è inaccettabile e va contrastato al più presto».

Federazione dei Verdi Forlì-Cesena



«Alcuni mesi mesi fa, prima delle elezioni amministrative, avevamo fatto un appello perché le vere emergenze in termini di sicurezza fossero messe al centro del dibattito politico.
Oggi abbiamo una nuova Giunta al governo della Città e il problema della sicurezza delle strade diventa sempre più pressante: troppi morti stanno invadendo le strade, troppe le vite spezzate e le famiglie distrutte.
Chiediamo al sindaco Zattini e al vicesindaco Mezzacapo di fare della sicurezza sulle strade il tema centrale ed improrogabile della loro agenda e del loro agire, al netto dell’apprezzatissimo minuto di silenzio in onore delle vittime in occasione dell’odierna seduta del Consiglio.
E’ necessaria la messa in sicurezza delle strade già esistenti, sia quelle molto trafficate che quelle del forese; è necessario il potenziamento dell’illuminazione e della segnaletica.
E’ necessaria la messa in sicurezza degli attraversamenti pedonali tramite restringimenti della carreggiata.
E’ necessaria la costruzione di nuove piste ciclabili che colleghino il forese con il centro.
E’ necessario che si operi per ridurre la velocità dei veicoli, che spesso viaggiano a ritmi sostenuti ben oltre i limiti consentiti.
E’ necessaria una campagna di sensibilizzazione ed informazione che veda il Comune promotore di comportamenti rispettosi della vita altrui e del vivere insieme.
Vorremmo che il Comune potenziasse i percorsi di collaborazione con le scuole per formare cittadini attenti al bene di tutti.
Siamo fiduciosi che la nuova Giunta metta al centro del suo agire la ” vera sicurezza” perchè, come abbiamo già detto in tempi non sospetti, la “sicurezza è un Bene Comune”».

Possibile Forlì-Cesena