Si è svolto stamane nel Comune di Forlimpopoli l’incontro fra i rappresentanti della città artusiana (il sindaco Milena Garavini, l’assessore alla cultura e al turismo Paolo Rambelli e la responsabile del IV Settore Laura Laghi, la presidente di Casa Artusi Laila Tentoni) e i rappresentanti del Comune di Massa e Cozzile in provincia di Pistoia, il paese che ha dato i natali nel 1860 a Marietta Sabatini (l’assessore alla cultura Laura Bertocci e Fabrizio Raffaelli).

Marietta Sabatini fu per tanti anni, dal 1887 al 1911, la fedele e insostituibile governante di Pellegrino Artusi nella signorile residenza di piazza d’Azeglio a Firenze. A Forlimpopoli nel suo nome si è costituita l’Associazione delle Mariette, che conta oggi circa centocinquanta soci, allo scopo di valorizzare e promuovere la cucina di casa e le tradizioni gastronomiche popolari attraverso la ricerca, la comunicazione e la formazione, in particolare quelle emiliano-romagnole. L’incontro odierno è finalizzato alla valutazione e alla messa a punto di possibili attività condivise dai due Comuninella valorizzazione delle due figure nell’occasione del bicentenario della nascita di Pellegrino Artusi e dell’80° della nascita di Marietta che si celebrerà nel 2020.