DanzeFolk-Forli-Wsg-2019

Cinque ori, quattro argenti, un bronzo. Questo il lusinghiero bilancio del medagliere forlivese ai World Sports Games, le “Olimpiadi” amatoriali che – aperte martedì scorso a Tortosa dal presidente mondiale della Confederazione internazionale dello sport amatoriale, il forlivese Bruno Molea – si sono chiuse ieri in Catalogna. Successo tutto meritato del gruppo di danze folk, partito da Forlì con 40 atleti: tra i loro ori, anche quello del piccolo Thomas Stefanelli, 11 anni ad agosto, e già “re” delle fruste. Sesto posto invece per il team di MamaNet, nella classifica di categoria, primo comunque tra le italiane.

Gli atleti medagliati sono tutti tesserati in AiCS, tra i primi enti di promozione sportiva del Paese: l’Associazione italiana Cultura Sport, presieduta dallo stesso Molea, era infatti presente ai World Sports Games con ben 500 atleti, 46 dei quali forlivesi divisi tra 35 ballerini di folk romagnolo e 11 donne di MamaNet, la disciplina riservata solo alle mamme e alle donne over 35 e che mischia il volley alla palla rilanciata. Tanti anche i romagnoli presenti, e il cui medagliere è tra i più nutriti della delegazione italiana. In totale, a livello nazionale, AiCS torna a casa con ben 47 ori, 46 argenti e 28 bronzi. Tra questi, 11 titoli di campioni mondiali appartengono al FandanzeFolk, società sportiva nata in seno ad AiCS per tutelare e promuovere il ballo folk romagnolo, e nella quale rientra anche il club forlivese New Dance Club.

Nel dettaglio, tra i forlivesi sul podio, si contano: Gianfranco Lolli e Roberta Mambelli, oro nel Folk Romagnolo, categoria 45/54 anni classe maestri; argento nella stessa categoria a Graziano Zavalloni e Sabrina Alberghini; Lucia Romagnoli che, in coppia con il riminese Marco Giovannetti, ha portato a casa l’oro nel folk categoria 26/34 anni; bronzo nella stessa categoria alla forlivese Sofia Sottile, in coppia con il riminese Manuel Ardini; oro nella categoria over 35 alla coppia Mario Sansovini e Alessandra Lusini; argento nella stessa categoria a Massimo Piraccini e Lorella Rossi. Podio tutto forlivese, infine, nelle fruste romagnole: oro al giovanissimo Thomas Stefanelli, argento a Giorgia Magalotti, bronzo a Leila Zen nella categoria classe unica.

Buon piazzamento anche per le mamme di MamaNet che, accompagnate dai tecnici Paolo Proscia e Raffaella Ottobretti, sono riuscite a guadagnare la metà della classifica, in sesta posizione, prime tra i quattro team italiani.
È stata una grande emozione poter accompagnare i nostri atleti forlivesi alla cerimonia di apertura dei Giochi – commenta Catia Gambadori, presidente di AiCS Forlì-Cesena -. Nella passata edizione dei Giochi, a Riga nel 2017, Forlì rispose con una ventina di atleti. Questa volta erano più del doppio e portavano con sé amici e famiglie: è stato un grande evento multi sport ma soprattutto un festival delle genti che ha permesso ai nostri di divertirsi e misurarsi, e ha consentito ai romagnoli di ‘esportare’ il nostro folk perfino in Spagna”.