zanzara-tigre

Il Dipartimento di Sanità Pubblica forlivese del Servizio Sanitario Regionale dell’Emilia Romagna ha segnalato in data odierna all’Amministrazione comunale che è stato accertato nel territorio del Comune di Forlì un caso importato di Dengue. La persona che ha manifestato i sintomi al ritorno da un viaggio all’estero ora è ricoverata ma non presenta un quadro clinico grave.

La febbre Dengue è un’arbovirosi causata da 1 dei 4 sierotipi di virus Dengue, la cui trasmissione non è da uomo a uomo, ma esclusivamente attraverso punture di zanzare infette del genere Aedes (tra cui la zanzara tigre), che pungono prevalentemente di giorno.

Per questo, come da indicazioni contenute nel “Piano Regionale di Sorveglianza e Controllo delle Arbovirosi – Anno 2019”, il Comune di Forlì si è immediatamente attivato in accordo con il Dipartimento di Sanità Pubblica per la lotta al vettore che verrà implementata entro 24 ore dalla segnalazione del caso, con un protocollo straordinario che prevede una disinfestazione articolata in tre fasi che devono essere condotte in modo sinergico nella zona limitrofa all’abitazione del caso ed eventualmente in altri luoghi dove il soggetto ammalato ha soggiornato o è ricoverato.