tredozio

Un’estate all’insegna della cultura, quella di Tredozio. Il piccolo Comune montano sta investendo per diventare un punto di riferimento per rassegne artistiche di qualità.
Tredozio è un paese amico della cultura, in tutte le sue rappresentazioni” ribadisce il sindaco Simona Vietina che ieri sera è intervenuta prima del concerto dell’Oxfordshire Schools Symphony Orchestra & Oxofrshire Youth Wind Band, mentre questa sera alle ore 21,00 ci sarà un altro concerto nella Chiesa della Beata Vergine della Compagnia – “L’Amante Segreto” – con il soprano Dalia Albertini, Andrè Lislevand alla viola e Riccardo Morini al clavicembalo.

Ci siamo appena lasciati alle spalle la Settimana della Poesia, che ci ha regalato tante emozioni e in questo fine settimana abbiamo ospitato le ultime serate di Musicambiente 2019. Dalle parole alle note, sempre nel segno dell’arte, della bellezza, di quella cultura che è un’ancora di salvezza, un bene irrinunciabile nella società moderna – prosegue il primo cittadino -. Sono fortemente convinta che la bellezza della cultura sia la migliore medicina per risollevare gli animi dall’abbrutimento di una società che purtroppo tende a dimenticare il suo passato e i suoi valori. Ecco, oggi la musica può elevare i nostri spiriti e le nostre menti riportando il nostro Paese a quella culla della cultura occidentale che è stato. Compito dell’arte è provare a salvare il mondo! Mi piace ricordare l’insegnamento di Platone, secondo cui la musica è la miglior medicina dell’anima, perché racchiude tutto quello che è necessario all’educazione dello spirito. La musica è sicuramente un linguaggio universale da difendere, una forma espressiva che accomuna generazione, unisce popoli e persone: è giusto che gli enti pubblici sostengano iniziative di promozione alla cultura musicale“.

E l’estate di Tredozio è sicuramente da ricordare. “Dopo aver avuto l’onore di presentare il maestro Uto Ughi, uno dei massimi esponenti della scuola violinistica italiana, sono orgogliosa di avere avuto a Tredozio anche l’Oxfordshire Schools Symphony Orchestra & Oxofrshire Youth Wind Band: giovani musicisti che rappresentano il futuro. Il nostro piccolo paese riesce ad essere vitale anche grazie ad eventi come Musicambiente e il Festival della Poesia, che richiamano artisti e pubblico nel nostro bellissimo territorio montano diffondendone così il nome. Da tempo l’amministrazione comunale sta cercando di riqualificare il nostro territorio con eventi culturali e manifestazioni che possano lasciare il segno e questa rassegna è un ulteriore passo in questa direzione. Ringrazio quindi gli organizzatori, i volontari e i sostenitori di questi appuntamenti – conclude Simona Vietina – che caratterizzano la nostra estate e la riempiono di momenti di spessore“.