Municipio Castrocaro

Il Consiglio comunale di Castrocaro Terme e Terra del Sole ha approvato – grazie anche ai voti favorevoli dei consiglieri di minoranza Vallicelli e Ferrini – la variazione di bilancio e all’applicazione dell’avanzo libero. Ciò è stato possibile anche grazie al finanziamento al 90% ottenuto dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) per la ricostruzione della palestra comunale (progetto pari a 1.176.00 euro), che ha permesso la disponibilità di una somma ingente che è stata impegnata per numerosi lavori pubblici.

L’attesa per la palestra è stata premiata – sottolinea la sindaca Marianna Tonellatola sua ricostruzione non peserà sulle tasche dei nostri concittadini, ma verrà quasi interamente sostenuto dallo Stato, e l’avanzo che si è reso disponibile è stato destinato a numerosi lavori che partiranno già da quest’anno. Per la palestra bisognerà aspettare il 2021, grazie ad un progetto ecosostenibile e di grande valore per la nostra Comunità”.

L’avanzo (pari a 527.541 euro) è stato destinato per manutenzione della viabilità (più di 100.000), messa in sicurezza del Bastione S.Maria di Terra del Sole (appena acquistato dall’Amministrazione) per 90.000 restauro della Fortezza di Castrocaro; interventi sul sistema fognario di Pieve Salutare (oltre 40.000), pubblica illuminazione a risparmio energetico con sostituzione dei corpi illuminanti; nuovi attraversamenti pedonali a led (60.000); 50.000 per acquisto attrezzature per parchi e giardini e sistemazione arredo urbano; manutenzione degli orti per anziani (10.000) e spese di progettazione (35.000 euro), al fine di avere progetti sempre pronti da candidare per i futuri finanziamenti.

Questa manovra permetterà il soddisfacimento di tante richieste da parte dei Cittadini e delle Associazioni, e un abbellimento e valorizzazione notevole del Comune di Castrocaro Terme e Terra del Sole, che si accompagnerà alla ristrutturazione del comparto termale, a quella del noto Pigalle Park e agli sforzi che alcuni privati stanno sostenendo per l’ammodernamento delle proprie strutture, nell’ottica della valorizzazione dell’offerta turistica del Comune termale.