Fumettoteca-Alessandro-Callegati-Calle-Donazioni-Fumetti-2019

Arriva l’estate ma la solidarietà non va in vacanza, anzi! Momenti liberi e più disponibili spingono i cittadini a muoversi per rintracciare gli scatoloni dei propri fumetti, posti chissà dove, per liberarli dalla polvere degli anni e portarli in donazione alla regionale Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”. Giugno ha visto un continuo proseguimento delle donazioni di fumetti, dai forlivesi e no, con in ultimo stock i circa 500 pezzi gentilmente ricevuti, il 27 giugno, in omaggio da Sandro Bedei. Risultati più che eccezionali, e ovviamente ben meritevoli, sono i numeri sensazionali che dimostrano come la Fumettoteca felicemente oltrepassa quota 12.000, di documenti fumettistici, grazie alle tante donazioni ricevute. Da Forlì prosegue la grande adesione al progetto fumettotecario, tanti gli omaggi all’attività fumettistica, testate delle più svariate, vecchie e nuove, albi cartonati e collezioni intere vengono ricevute e custodite nella “Biblioteca dei Fumetti”, unica in Regione Emilia Romagna, che grazie alla conoscenza ed esperienza dello staff Fumettoteca possono trovare una adeguata collocazione e i fruitori adatti. La Fumettoteca ringrazia tutti coloro che spinti da solidarietà si sono mossi per rendere più corposo e variegato il contenuto fumettistico da proporre ai lettori, avvisando coloro che desiderano donare i propri fumetti che è sufficiente mettersi in contatto con noi.

Attualmente alla Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” si possono trovare sia documenti noti, sia di difficile reperibilità. Ad esempio, migliaia e migliaia di albi di Topolino, l’intera collezione dei volumi di Diabolik Nero su Nero, la collezione di Dylan Dog dal n. 1 al 200 oltre, l’intera collezione Tex a colori de La Repubblica, i cartonati della Gazzetta dello Sport, e una marea di testate dagli anni ’50 ad oggi, come Diabolik, i bonelliani, i tascabili degli anni ’70 e i neri degli anni ’60, le riviste d’autore e i settimanali come Il Giornalino, il Corriere dei Piccoli, Lanciostory, Il Monello e L’Intrepido, insomma un universo fumettistico in costante movimento. Il continuo e costante aumento del materiale fumettistico, adatto alla visione e alla lettura per i fruitori interessati, dona una ampia proposta di scelte per la lettura e, al contempo, denota professionalità dell’attività messa in campo, attuata e gestita da appassionati e esperti del settore. Riscontri che sono conferma come il progetto e l’impegno fumettotecario abbia un seguito anche in contesti più ufficializzati, esempio ne sono le donazioni già ricevute da Casa Editrice nazionali, le collaborazioni attivate con Associazioni in tutto il territorio nazionale, e da tutti coloro in grado di comprendere come poco possono servire fumetti inscatolati e tenuti ad ammuffire in cantina o impolverarsi in solaio.

Non va dimenticato che tutto il lavoro, non poco, richiesto per questa realtà unica a livello regionale è realizzato dallo staff Fumettoteca esclusivamente come volontariato. Validi e chiari numeri definiscono l’impegno investito nel progetto, che vedono ben 1.523 eventi generali con 45.121 partecipazioni con le quali il pubblico ha avuto modo di presenziare, 12.439 donazioni con relativa lista nominativi formata da ben 30 aderiti. Riscontri, questi, che chiariscono e mettono in luce la professionalità, con esperienza e serietà, che gli esperti dello staff Fumettoteca inseriscono in tutte le proprie attività.

Il mondo del fumetto continua a trovare in questa Fumettoteca regionale dell’Emilia e Romagna un polo d’azione e promozione unica in tutta la stessa Regione. Tantissime le attività fumettistiche messe in campo che per la città di Forlì rappresentano eccezionali innovazioni. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, si è inserita nel mondo giovanile locale con proposte di percorsi e progetti mirati, allo scopo di costruire nuove relazioni sociali e creare reti di socializzazione. Tanti i servizi e progetti che la “Biblioteca dei fumetti” è disponibile a mettere in campo per tutti gli interessati, consigli e lezioni di fumetto, corsi, incontri e supporto per tesi di laurea, con il progetto Giovani youngERcard diamo spazio alla volontà di volontariato per chiunque lo desideri fare. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/fumettoteca.

CONDIVIDI
Articolo precedente"Suoni dell’Appennino e Salutrek”
Articolo successivo"Trofeo dei Bastioni" XI edizione e il Memorial Giovanni Coveri
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.