Ponte-nel-cortile

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di una nostra lettrice sul progetto che da tempo è al centro di un’aspra contesa giudiziaria tra il Comune e la famiglia Campini che da generazioni ha la casa lungo un viottolo finora privato e che sta per diventare il nuovo percorso turistico pubblico per i pellegrini del percorso turistico. Il Comune è di avviso diverso e i lavori hanno avuto i titoli di autorizzazione, il Tar ha respinto la richiesta di sospensiva e per questo sono partiti. Ma la battaglia tra Comune e famiglia Campini continua.

“Probabilmente siamo l’unica casa al mondo con un ponte ciclo-pedonale nel cortile, perché il Comune di Galeata sta procedendo con la realizzazione del ponte della Via dei Romei, che storicamente non sono mai passati dal paese, ma i lavori stanno procedendo ugualmente.

Il ponte va a scontrarsi proprio contro un’abitazione privata e rasentando i muri di casa, naturalmente la proprietaria Donatella Campini, non ci sta ed è in attesa di giudizio del Tar, mentre le denunce alla Procura restano inascoltate. Per questo inutile percorso ciclo-pedonale sono state stanziate risorse economiche che potevano essere certamente spese in modo migliore, anche perché la strada è già collegata alla SP4, tramite via don C. Zaccaro una strada nuova inaugurata due anni fa” (H.H.).