Canapa Festival 2019

0

Da venerdì 7 a domenica 9 giugno nel Parco Fluviale “Giovanni Falcone” di Castrocaro Terme, con entrata in via Osvaldo Favelli, si terrà la quarta edizione del Canapa Festival, il festival più rinomato della regione per quanto riguarda la canapa, la musica, l’informazione e la cultura in libertà con oltre 20.000 mq espositivi, oltre 50 espositori, 15 artigiani, 10 postazioni food, 10 artisti, 10 relatori, 150 posti tenda. Questi sono solo alcuni numeri relativi a Canapa Festival 2019 che nella tre giorni prevede un ampio cartellone e numerose iniziative.

All’interno ci sarà un’area ristoro presso la “Canapa Food Area”, inoltre c’è la possibilità di fare acquisti nei mercatini artigianali e conoscere associazioni legate alla canapa.
Per le persone più appassionate, sarà possibile assistere alle conferenze per approfondire sia le problematiche che le nuove opportunità nell’ambiente della canapa. Il Canapa Festival 2019, che nella scorsa edizione ha superato la quota di oltre 12.000 presenze, ospiterà oltre cinquanta espositori dall’artigianato all’industria di settore, che esporranno tutti i segmenti applicativi e commerciali della canapa, e vedrà la presenza anche di numerosi oltre dieci punti di street food e anche un’area allestita per il campeggio, relax e zona bimbi. Il tutto sarà accompagnato dalla musica live e DJ Set e sarà possibile partecipare con gli amici a 4 zampe.

L’area è raggiungibile a piedi o in bicicletta, inoltre è possibile pernottare in un area camping esclusivamente per le tende. All’interno del parco troverete varie iniziative: per chi vuole godersi la comodità, c’è anche un’area camper attrezzata fino ad esaurimento posti; per rilassarsi è possibile stimolare i sensi gustando l’odore del narghilè; per chi ha voglia di approfondire il tema ci sarà la presentazione del libro di Matteo Gracis: “Canapa – una storia incredibile”. L’intero evento sarà accompagnato da una programmazione artistica per i più giovani, che potranno ascoltare il beat e il flow di Nitro e della sua casa di produzione “Machete Production”. L’apertura musicale sarà affidata a due rappers emergenti di Forlì: Jerico MC e YaMatt.

Ci sarà anche una ricca offerta enogastronomica dalle piadine fatte con la canapa ai dolci con le infiorescenze, dalle farine di canapa alla frutta e verdura bio.
Sabato 8 andrà in scena il Viva Woodstock Show, uno spettacolo tutto dedicato al celebre festival organizzato nel 1969 che proprio quest’anno compie mezzo secolo. Protagonista dello show sarà la band Woodstock Alive che ripercorrerà dal vivo tutti gli indimenticabili brani dei grandi artisti che si sono esibiti a Woodstock: Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jefferson Airplane e molto altro. A chiusura il set a cura di DJ Sunshine per ballare a occhi chiusi, saltare, cantare, sognare di essere nell’immenso prato di Woodstock tutta la notte. Ad aprire il concerto gli Ukus In Fabula, un trio di ukulelisti che propone un vasto repertorio da Bob Dylan a Bob Marley tutto suonato con la tipica chitarra hawaiiana.

Gran finale domenica 9 con la serata dedicata a Lucio Battisti e l’intervento del Mastro Giulio Rapetti in arte Mogol, che intratterrà il pubblico con il suo personale ricordo dell’artista scomparso nel 1998. L’appuntamento sarà anticipato dal live di Monica P. e Giacomo Toni e seguito dall’esibizione de Il nostro canto Libero. Massimo Luca e Gianni Dall’aglio con Daniele Perini, Johnny Pozzi, Pino Montalbano e Franco Malgioglio raccontano e cantano la musica di Lucio Battisti.
Per info su festival, Hotel e campeggi, contattare staff@canapafestival.it o guardare sul sito del canapa festival.

Sara Sartoni

CONDIVIDI
Articolo precedenteRallenta il comparto delle calzature, performance positive per i settori macchinari, legno e mobili
Articolo successivoRomitinfesta 2019
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).