bologna

Anche se il calcio mercato non è ancora ufficialmente iniziato, tutti i club di Serie A si stanno muovendo con crescente insistenza per poter formalizzare le prime operazioni. In questo ambito non sfugge certamente il dinamismo del Bologna, che ha ufficializzato il ruolo di neo responsabile della supervisione e del coordinamento delle operazioni calcistiche della squadra rossoblu, Walter Sabatini.

L’ex Roma e Inter ha incontrato recentemente la stampa in una conferenza stampa particolarmente attesa, nella quale è stato presentato il suo ruolo. Naturalmente, l’occasione è stata utile per poter rinsaldare l’attenzione sulle possibili prossime mosse di calcio mercato che il Bologna potrebbe presto muovere, e che sono in parte quotate dai bookmakers AAMS, che con i loro bonus stanno rendendo sempre più interessante le scommesse sulla massima serie… anche a pallone fermo!

Per esempio, è sempre più caldo il nome di Francisco Ginella, regista di centrocampo del Montevideo Wanderers: l’uruguaiano classe 1999 sarebbe un obiettivo di mercato dei rossoblu, attualmente in pole position per aggiudicarsi le prestazioni del giovane sudamericano, insieme alla Sampdoria, con il club blucerchiato che ha già reso noto l’interesse per il suo cartellino.

Altro nome particolarmente caldo in queste ore sembra essere quello dell’attaccante Cristian Kouamé, attualmente al Genoa. Stando a quanto si leggeva poco fa sul Resto del Carlino, il Bologna avrebbe già incontrato la società di preziosi nell’ultimo fine settimane, ponendo sul piatto 15 milioni di euro per potersi aggiudicare le prestazioni del giovane ivoriano. Per Mihajlovic si tratterebbe di un giocatore particolarmente duttile e interessante per i propri schemi, considerato che può coprire tutti i tre ruoli d’attacco, prestandosi a inserirsi perfettamente nel tridente, come alternativa o come spalla di Palacio, prossimo al rinnovo contrattuale.

Tra gli altri obiettivi più o meno dichiarati c’è poi quello di Gerson, tornato alla Roma dopo il prestito concesso alla Fiorentina. Per La Gazzetta dello Sport in questo caso il club emiliano potrebbe chiudere un accordo con i giallorossi sulla base di un nuovo prestito, ma con diritto di riscatto fissato a quota 10 milioni di euro.

Insomma, anche se non ci sono ancora ufficialità di sorta, e difficilmente ne avremo prima della prossima settimana o dei primi di luglio, il mercato del Bologna si è già avviato, e sembra che l’ufficialità del nuovo ruolo di Sabatini possa conferire una nuova accelerazione alle trattative già poste in essere. In tale ambito, ricordiamo anche che l’obiettivo di Mihajlovic sarà probabilmente quello di avere a disposizione già qualche innesto quando inizierà il ritiro, che ufficialmente partirà a Castelrotto il prossimo 11 luglio.

Intuibilmente, la finalità del tecnico sarà quello di poter disporre di una struttura della nuova squadra già realizzata, sulla quale poi inserire gli innesti che verranno, nelle settimane successive, per poter dare al Bologna tutti gli elementi più utili per poter inseguire e conquistare le proprie ambizioni, non più celate dopo una seconda parte di campionato davvero straordinaria, in cui i rossoblu sono riusciti ad allontanarsi rapidamente dalle zone più basse e pericolose.