encefalogramma piatto

Zeus Energy Rieti-Unieuro Forlì: 95-67

Zeus Energy Rieti: Pinco, Berrettoni, Jackson 23, Tomasini 8, Casini 13, Toscano 4, Vildera 15, Conti 12, Jones 16, Carenza, Nikolic 2, Bonacini 2. All. Rossi.
Unieuro Forlì: DiLiegro 8, Ravaioli, Giachetti 20, Marini 7, Donzelli 9, Bonacini 4, Dilas, Signorini, Flan 2, Lawson 9, De Laurentiis 6, Johnson 2. All. Nicola.
Parziali: 23-13, 53-33, 77-51.

In un Pala Sojourner che sfiora il tutto esaurito Rieti comanda il match dal primo all’ultimo minuto, meritando ampiamente la qualificazione. Tra pullman e auto private la carovana biancorossa conta quasi 300 anime, con altri 400 forlivesi all’Unieuro Arena a tifare per Bonacini e compagni. Giachetti apre la sfida ma il 3/3 dall’arco degli indemoniati Jones e Jackson vale il primo strappo del match, con Rieti avanti 15-6 dopo 4’15 e Nicola costretto a chiamare time out. La musica però non cambia e, trascinata dagli americani, la squadra di Rossi allunga fino al 20-6 dopo 6’30.

Due triple di Jackson inaugurano il secondo quarto con il 29-13 dopo 10’40 di gioco. I padroni di casa difendono fortissimo e Forlì, che sbaglia anche tanti liberi, fatica a trovare il canestro: il 37-19 di metà secondo quarto fotografa una prima parte di gara a senso unico con i 7 punti in fila di Casini per il pesantissimo +21 Rieti dopo 19′.

Il trend della partita non cambia nel terzo quarto, con la squadra di Rossi padrona del match e Jackson a siglare dalla lunetta il 68-41 a 14’10. Gara in ghiacchio e ultimo quarto senza storia: Rieti vince e sfiderà Treviso, Forlì chiude la stagione al Pala Sojourner.