Hotel della Città di Forlì

La nuova amministrazione comunale di Forlì dovrà rilanciare l’Hotel della Città, in collaborazione con la Fondazione Livio e Maria Garzanti, proprietaria dell’immobile, perché non si può continuare a vedere questa ferita aperta nel cuore della nostra città”. A sostenerlo sono Rosaria Tassinari e Marco Catalano, candidati al consiglio comunale di Forlì per Forza Italia, a sostegno del candidato a sindaco Gian Luca Zattini.

Progettata nel 1953 e completata nel 1957 dal famoso architetto milanese Giò Ponti, su incarico dell’editore Aldo Garzanti, la struttura con 54 camere è stata per decenni il cuore pulsante della vita cittadina soprattutto per incontri e congressi. Chiusa dal marzo 2015, la struttura di Corso della Repubblica era stata ripresa in considerazione dall’attuale amministrazione comunale qualche anno fa, che si era impegnata a trovare una soluzione, che purtroppo non è arrivata.

Siamo convinti – concludono Tassinari e Catalano – che la situazione vada affrontata dalla nuova amministrazione e risolta per il bene del centro storico di Forlì, della cultura (l’editore Livio Grazanti, fu, tra l’altro, lo scopritore di Pier Paolo Pasolini) e del gusto del bello. Infatti, secondo gli esperti di architettura, l’edificio forlivese si segnala per i suoi spioventi invertiti, le finestre esagonali, gli spazi aperti e il respiro fra i corpi”.