Stradaroli: “Sola contro tutti”

0

È stata una campagna elettorale difficile, piena di colpi bassi e di ingiurie, per questo volevamo un confronto dei quattro candidati a sindaco davanti ai cittadini con la possibilità di interagire, ma non è stato così. Ermano Giunchi (Noi Meldolesi), Cristina Bacchi (Meldola C’è), Roberto Cavallucci (Idee per Meldola) hanno rifiutato l’invito con un documento congiunto. L’unica ad accettare è stata Laura Stradaroli della lista civica senza partiti “Un sogno per Meldola”. A fare la dichiarazione è Stefania Giunchi, organizzatrice dell’evento insieme ad alcuni cittadini meldolesi, che si è tenuto nell’Arena Hesperia l’11 maggio scorso, al quale ha partecipato, in qualità di moderatore, il giornalista e politologo Marco Colonna di sestopotere.

Sola contro tutti” è il titolo dell’iniziativa che aveva l’obiettivo di mettere a confronto davanti al pubblico i quattro candidati e permettere domande di natura progettuale, tecnica e politica. “La candidata Stradaroli non teme confronti – spiega Stefania Giunchi – e ha risposto per due ore alle domande del pubblico richiamandosi al proprio programma elettorale, entrando nel merito dei bandi europei, del rilancio delle piccole e medie aziende del paese, della sicurezza e riqualificazione della città, necessaria anche per dare risposte al settore turistico che a Meldola non è mai decollato”.

Fra i progetti sviluppati nel corso della serata anche quello degli incentivi per gli appalti a sostegno delle imprese. “In passato l’assegnazione diretta degli appalti era di un tetto massimo di 40mila euro – afferma Laura Stradarolioggi è stata portata a 150mila euro e questo permetterà interventi più tempestivi per esempio sulla viabilità, ma per quanto riguarda gli appalti superiori ci si avvarrà sempre delle gare d’appalto. Per questo abbiamo pensato di stilare, in caso di vittoria, un elenco di ditte meldolesi che vorranno convenzionarsi col Comune, con prezzi vantaggiosi sui materiali, ditte locali a km zero, proposte poi a chi vincerà la gara d’appalto. Le stesse convenzioni interesseranno ristoranti, negozi del centro storico e B&B che attualmente accolgono solo utenze legate all’Irst”.

All’evento erano presenti alcuni rappresentanti dei commercianti ai quali Stradaroli aveva dedicato la serata e aveva adottato per loro un metodo discrezionale anche per la raccolta delle domande, in forma anonima, in biglietti di carta distribuiti prima dell’inizio lavori. A questa sfida farà seguito un’ ulteriore serata in programma per il 21 maggio ore 20,30, nella piazza del paese o, in caso di maltempo, nel palazzetto della sport. L’evento organizzato da Cesare Valentini presidente di “Noi meldolesi”, con la partecipazione dei quattro candidati coordinati dal giornalista Gaetano Foggetti, responsabile del Corriere Romagna di Forlì, non prevede domande da parte del pubblico.