Forli-SiCura-e-Italia-in-Comune

Forlì SiCura e Italia in Comune insieme. Ieri sera si è tenuta una conferenza stampa nel Salone Comunale di Forlì per rafforzare l’alleanza politica in vista delle prossime consultazioni elettorali in programma il 26 maggio. Marco Ravaioli, candidato sindaco di Forlì SiCura-Italia in Comune, si è espresso così sull’alleanza con Italia in Comune: “La storia di Pizzarotti ricorda la mia. Ha avuto il coraggio e la capacità di governare una città restando distante dalle logiche di partito. Abbiamo il dovere morale di consegnare ai nostri figli una città diversa, viva, dinamica. Ridefiniamo il concetto di sicurezza, di questi tempi così abusato. Sicurezza è rendere le persone protagoniste dei luoghi in cui vivono. Bisogna fare scendere le persone in strada, connetterle fra loro“.

Federico Pizzarotti, sindaco di Parma e capolista nella circoscrizione nord-est per +Europa-Italia in Comune alle elezioni Europee, ha dichiarato: “l’Italia, come la classe politica che la rappresenta, è litigiosa. Troppo spesso dimentichiamo però che il nostro obiettivo primario è migliorare la vita dei cittadini. Ma oggi viviamo in un’epoca in cui per fare campagna elettorale basta un volantino con una foto e due slogan. Forlì Sicura ha un programma, delle idee e delle persone che portano avanti il civismo in cui credo. Io sono con loro per un Italia ed un’Europa diversa“.

Dopo un saluto di Paola Castellini, presidente di Italia in Comune, e Mario Peruzzini, delegato di Forlì SiCura, sono intervenuti anche Serse Soverini, deputato e coordinatore Italia in Comune Emilia Romagna, Gianluigi Giorgetti, coordinatore di Italia in Comune Forlì e candidato consigliere di Forlì SiCura-Italia in Comune, Tatiana Gentilini, capolista di Forlì SiCura-Italia in Comune e Elisa Deo, sindaco di Galeata.