villaggio mafalda convegno riunione

Lunedì 20 maggio, alle ore 21,00, nella Sala Polivalente del Villaggio Mafalda, in via Dragoni 75/m a Forlì, si svolgerà una serata in allegria, organizzata da Romagna Camper Club, dal titolo “La nòstra Rumagna, e nòstar dialet” con Rosalda Naldi e Gabriele Zelli.
Nel corso dell’incontro Rosalda Naldi leggerà poesie in dialetto romagnolo tratte dal suo ultimo libro: “Un spraj ad sol” (Uno spiraglio di sole). Gabriele Zelli racconterà aneddoti divertenti sulla Romagna e i romagnoli. Ingresso libero.



Lunedì 20 maggio, alle ore 20,30, alla Sala San Luigi, in via Luigi Nanni 14 a Forlì, per il ciclo “Cinema e Risorgimento”, verrà proiettato il film “In nome del popolo sovrano” di Luigi Magni, Italia 1990. Introdurrà Alessandra Righini storica dell’arte, commenteremmo la pellicola Paolo Pagliarani, critico cinematografico, e Pietro Caruso giornalista.
Siamo nel 1849, nel momento in cui la Repubblica romana dovette arrendersi alle truppe dell’esercito francese capitanate dal generale Oudinot. La cronaca dell’avvenimento in questione e gli altri accadimenti a Roma e nel resto dell’Italia sono la materia del film di Luigi Magni. Molti sono i personaggi che sfilano: il prete barnabita Ugo Bassi, papa Pio IX, Luciano Manara, celebre esponente monarchico, i patrioti Daverio, Messina, Narducci, Dandolo, il poeta Belli e Goffredo Mameli, autore dell’inno italiano. Ingresso libero.


 

Lunedì 20 e mercoledì 22 maggio, al Cinema Astoria, in viale dell’Appennino 313 a Forlì, verrà proiettato il film-documentario “Palladio“.
È un racconto lineare, chiaro e raffinato quello su Palladio che il regista Giacomo Gatti, anche autore della sceneggiatura insieme a Elia Gonella, ha intrapreso. Lineare e senza orpelli proprio come lo stile dell’architetto veneto del Rinascimento che, in questo documentario, viene narrato attraverso episodi e dialoghi che si svolgono parallelamente in contesti diversi, dove il filo conduttore è proprio lui: Palladio, attraverso il suo stile classico, socialmente rivoluzionario e imitato negli anni fino ad oggi. Ingresso a pagamento.