offerte-di-lavoro

L’indagine Excelsior indica, per il periodo maggio-luglio 2019, una previsione di ingressi di figure professionali (nelle imprese dell’industria, del commercio e dei servizi) in decrescita del 6% rispetto al trimestre mobile precedente, per un totale di 25.880 ingressi, suddivisi in 14.770 a Rimini e 11.110 a Forlì-Cesena, mentre le entrate previste nel solo mese di maggio sono, rispettivamente, 4.400 in provincia di Rimini e 3.680 a Forlì-Cesena.
I primi 3 settori per numeri di ingressi, in entrambi i territori, in maggio sono: ‘Servizi di alloggio-ristorazione-turistici’ (1.870 a Rimini e 1.040 a Forlì-Cesena), ‘Commercio’ (620 e 770) e i ‘Servizi alle persone’ (570 e 280).

Le professioni più richieste nel territorio riminese sono: Commerciali e dei servizi (43%), Profili generici (22%), Operai specializzati e conduttori di Impianti (18%), Impiegati (9%), Dirigenti specialisti e tecnici (8%). In provincia di Forlì-Cesena prevalgono: Operai specializzati e conduttori di Impianti (34%) seguiti da Commerciali e dei servizi (33%), Profili generici (17%), Dirigenti specialisti e tecnici (10%), Impiegati (6%).
I contratti previsti nel mese di maggio sono per la maggior parte a tempo determinato (90% a Rimini e 65% a Forlì-Cesena).

I giovani under 30 sono il 29% della domanda di lavoro sia a Rimini, sia a Forlì-Cesena (percentuali entrambe in crescita rispetto al mese precedente). Le maggiori richieste sono per le imprese nell’Area amministrativa (41% a Rimini 44% a Forlì-Cesena).
La richiesta di laureati è in calo sia a Rimini (4% minimo registrato da inizio anno), sia a Forlì-Cesena (6%).