Fumettoteca-Alessandro-Callegati-Calle-Donazioni-Fumetti-2019

La nona edizione del “Maggio dei Libri“, la campagna nazionale di promozione della lettura attesa da migliaia di amanti dei libri e fumetti, ha preso il via alla Fumettoteca Alessandro Callegati Calle” il primo fine settimana del 4 e 5 maggio con la proposta dal titolo “FumettOObiettivo alla Fumettoteca” e, dopo tre week-end, si conclude con l’ultimo fine settimana del mese in programma per il 25 e 26 maggio.

Seguendo il claim della Campagna 2019, “Se voglio divertirmi leggo”, la Fumettoteca regionale dell’Emilia Romagna amplia l’obiettivo, liberando creatività in nome della lettura, con “Se voglio divertirmi leggo… Fumetti”. Iniziativa questa che coinvolge le persone più diverse, dall’adolescente all’anziano, portando i fumetti nella quotidianità e il più possibile fuori dai loro contesti tradizionali. Occasioni di lettura condivisa, un invito a partecipare agli incontri, alle letture e alle mostre organizzate sia in Fumettoteca, che fuori dalla sede fumettotecaria, un confronto con se stessi e la società grazie alle pagine e al contenuto dei fumetti. Fra i pochissimi enti che aderiscono, da ben 9 anni, alla manifestazione nazionale in quel di Forlì, e nel 2015 riceve la menzione speciale per la proposta innovativa, la Fumettoteca con l’obiettivo di sottolineare il valore della lettura fumettistica, come valido strumento di crescita personale, civile e sociale, presenta un’occasione al pubblico per vivere a tutto tondo il mondo della Nona Arte attraverso la presentazione di prodotti fumettistici, in grado di scandire la grande varietà dei loro contenuti.

Fumetti in omaggio, fino ad esaurimento scorte, in omaggio a tutto il pubblico partecipante alle varie iniziative. Alla Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” si trova spazio ampio e comodo per la lettura di fumetti, per l’esposizione di mostre, per la ricerca sull’editoria fumettistica internazionale. Grazie al supporto del Comitato di Quartiere Ca’Ossi ecco un emozionate momento fumettistico, un “Maggio dei Fumetti” che ben è allineato al concetto ed operato della Campagna Nazionale. Il Maggio dei Libri è un’iniziativa del Centro per il libro e la lettura (Ministero per i Beni e le Attività Culturali), in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome e dell’Anci – Associazione Nazionale Comuni Italiani, e la media partnership di Rai Cultura e Rai Scuola. La lettura non è solo un toccasana per vivere meglio ma anche un’attività piacevole che è di casa ovunque: nessun luogo è davvero estraneo ai libri e ai lettori e, per questo, neppure ai fumetti.

Il messaggio non potrebbe essere più chiaro, grazie alla produzione dell’editoria fumettistica si genera un patrimonio, sociale e culturale, per mezzo del quale il passato incontra il futuro spiegando il presente. Quindi, non solo uno strumento di comunicazione, il fumetto rivela la visione del mondo, plasma la realtà intorno ai lettori e ne codifica valori e significati. A riprova di quanto affermato sono gli albi esposti al pubblico dalla Fumettoteca, unico ente in Regione che promuove e realizza interventi specifici per la ricerca, tutela e la valorizzazione dell’editoria fumettistica, fonte cospicua per la storia e testimonianza fondamentale socio-culturale nazionale.

Una iniziativa, fra le tantissime in calendario, che comprende una serie di attività, organizzate per celebra e promuove la “Letteratura Disegnata”. Per mezzo di un approccio educativo interessato a far scoprire, condividere e raccontare i patrimoni sociali, come appunto quello fumettistico, che uniscono cittadini e comunità, con una particolare attenzione ai giovani. La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, attiva solamente dall’inizio dell’anno, grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, si è inserita nel mondo giovanile locale ed ora, proponendo percorsi e progetti mirati, è in grado di espandersi a livello regionale e nazionale allo scopo di costruire nuove relazioni e creare reti di socializzazione. I Piani di Offerta Formativa per gli Istituti scolastici permette alla società civile di conoscere e prendere parte al patrimonio culturale dell’ampia produzione fumettistica.

Tanti i servizi e progetti che la “Biblioteca dei fumetti” è disponibile a mettere in campo per tutti gli interessati, consigli e lezioni di fumetto, supporto per Tesi di Laurea, con il progetto Giovani youngERcard diamo spazio alla volontà di volontariato per chiunque lo desideri fare e accettiamo donazioni di fumetti. Per conoscere dettagliatamente le iniziative e chiedere informazioni fumettoteca@fanzineitaliane.it – www.fanzineitaliane.it/fumettoteca. #MaggiodeiLibri @maggiodeilibri.

CONDIVIDI
Articolo precedentePolizia Locale e Unione dei Comuni, Ugl: “Pronti a proclamare lo stato di agitazione del personale”
Articolo successivoMezzacapo: "Non ho attaccato Contò ma il sistema Alea"
Esperto e attento ricercatore dei linguaggi giovanili, in particolare modo il linguaggio veicolato dalla produzione dell'editoria indipendente giovanile, con alle spalle studi di Tecnico Operatore Sociale è da oltre un decennio impegnato nella ricerca, studio e lavoro inerente alla produzione dell'editoria fanzinara nazionale. Filologo e storico delle fanzine italiane è autore di varie pubblicazioni e numerosi articoli, saggi, cronologie e bibliografie diffuse su periodici ufficiali ed amatoriali, riviste specializzate e webzine, un operato che testimonia il suo interesse per lo studio, la ricerca e la documentazione relativa all'universo, agli autori e alla produzione fanzinara. A questi prodotti amatoriali realizzati dal 1977 al 1997 ha dato alle stampe il primo, e finora unico, lavoro di catalogazione pubblicato in Italia. Coordinatore e organizzatore, nonché docente, di Workshop, Corsi, Seminari rivolti al mondo dell’editoria fanzinara italiana, svoltisi con successo in varie città, eventi che hanno sempre riscosso notevole interesse da parte dei partecipanti.