scuole la nave Forlì

La dirigente della scuola primaria La Nave Fulvia Donati ha introdotto l’incontro, a cui hanno partecipato più di 300 studenti docenti e genitori, ponendo l’importanza della grande sfida che l’educazione costituisce nella società attuale. Il fondatore della comunità educativa per minori “L’imprevisto” di Pesaro ha raccontato la sua esperienza: “Abbiamo la responsabilità di chiedere tanto ai nostri ragazzi; solo così nella loro vita potranno avere tanto. Ogni ragazzo viene al mondo nel nome di una grande promessa, ma deve incontrare qualcuno che sia in grado di ridestare questa promessa. Noi adulti abbiamo il compito di tenere viva la fiaccola del desiderio in noi e nei nostri ragazzi“.

Lo psicologo-terapeuta Riccardo Bertaccini del Centro terapia Cognitiva di Forlì, che collabora con le scuole La Nave, ha poi sottolineato l’importanza di un percorso educativo volto a fare emergere l’individualità, attraverso un percorso relazionale teso a far crescere nel bambino la consapevolezza del senso della sua esistenza, attraverso la cura, lo stimolo alla curiosità, una relazione con l’adulto asimmetrica ma non gerarchica, sempre autentica e sincera.

Molte sono state le domande rivolte da docenti e genitori ai due relatori, a testimonianza di un bisogno educativo che chiede di essere accompagnato in un percorso condiviso tra scuola famiglia e società.
La festa delle Scuole La Nave, che si terrà presso il polo didattico don Lino Andrini da giovedì 23 maggio a domenica 26 maggio, sarà l’occasione per raccontare alla cittadinanza il percorso educativo di questo anno scolastico.