Palazzo-del-Monte-di-Pietà

L’appuntamento di maggio con la rassegna “Incontri a Palazzo” – dedicata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì a promuovere gli autori ed editori locali – è fissato per venerdì 24 maggio, sempre alle ore 17,00 al Palazzo del Monte di Pietà di Forlì in corso Garibaldi 45, con un affermato autore e regista televisivo di origine forlivese al debutto come narratore: Davide Savelli.

Dopo aver scritto e realizzato numerosi programmi e serie di successo (come “La Storia Proibita” e “La Guerra degli Italiani”), Savelli ha infatti deciso di tentare la via del giallo con un romanzo – “Venezia 1902, i delitti della Fenice“, ambientato per l’appunto sulla laguna nei primi anni del Novecento.

In questa splendida cornice si compie un efferato omicidio, su cui è chiamato ad indagare l’umanissimo commissario Guido Bordin, non un eroe, ma un semplice uomo di legge con un passato doloroso alle spalle che gli permette di intuire la trama più complessa delle cose al di là delle apparenze immediate.

Nato a Forlì nel 1968, negli ultimi anni Davide Savelli si è diviso tra l’insegnamento universitario (di teoria e tecnica di produzione audiovisiva all’Università di Bologna) e il suo mestiere di autore e regista al servizio di numerosi broadcaster (Rai, La7; Sky; laEffe; A&E, Fox). Ha scritto o realizzato numerosi programmi, serie e documentari singoli, partecipando a tre edizioni del Festival di Venezia, ai Media Impact di New York, agli Hot Bird Awards, al Promax World, all’Europe Creative Forum di Berlino e al Premio Ilaria Alpi. Tra i suoi programmi di maggior successo oltre alle serie di History Channel, La Storia Proibita e La Guerra degli Italiani; il programma di Rai Storia a.C.d.C, con Alessandro Barbero; e il programma di Repubblica e laEffe Italian Tabloid. Ingresso libero fino ad esaurimento posti in sala.