Centro-Nazionale-Studi-Fanzine-Mostra-Fumetto-2017-

Aperture straordinarie della Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle” con visita guidata per pubblico e classi della scuola secondaria, per la la XVIII edizione della rassegna dedicata all’attività didattica svolta negli archivi storici emiliano romagnoli “Quante storie nella Storia“. Il Laboratorio di fumetto e la mostra allestita con documenti originali, oltre ai documenti fumettistici e pubblicazioni di settore, circa 12.000, saranno messi a disposizione nei pomeriggi dal 7 al 11 maggio, dalle ore 14,00 alle 18,00, per la consultazione da parte del pubblico. Un’occasione per incontrare autori fumettisti professionisti ed emergenti. Una proposta, del ricco calendario di attività della Fumettoteca, che con l’appoggio del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2 e la collaborazione del Comitato di Quartiere Ca’Ossi Forlì, offre validi spunti ed elementi concreti per un’efficace informazione, conoscenza e gestione del concetto fumettistico, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza dell’importanza dei documenti fumettistici come bene culturale e memoria storica collettiva. Fumetti in omaggio, fino ad esaurimento, per tutto il pubblico. 

Per la 18° edizione di “Quante storie nella Storia. Settimana della didattica e dell’Educazione al Patrimonio in Archivio”, che si terrà dal 6 al 12 maggio in tutta la Regione Emilia Romagna, vi sono adesione di archivi ed istituti culturali distribuiti su tutto il territorio regionale, fra i quali anche la Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, come già fatto negli anni precedenti, per presentare, valorizzare e comunicare il patrimonio culturale fumettistico. Si rinnova, quindi, l’annuale appuntamento con la manifestazione che, ideata per dare visibilità all’attività didattica svolta negli archivi storici emiliano romagnoli, rappresenta per gli enti che vi aderiscono un’occasione per la valorizzazione del proprio patrimonio archivistico. Attività rivolte sia ad un pubblico adulto, sia, soprattutto, ai giovani, con la presenza importante di collaborazioni con istituti scolastici di ogni ordine e grado. L’IBC promuove dal 2003 la manifestazione al fine di favorire l’incontro tra archivi, scuola e territorio e di supportare gli enti nella loro attività di divulgazione alla cittadinanza del proprio patrimonio archivistico.

Con l’avvio della Settimana della Didattica, che si allinea alla Settimana Europea della Gioventù 2019, già in corso, alla Fumettoteca si prosegue con una serie di iniziative e attività, organizzate per celebra e promuove le attività fumettistiche attraverso iniziative specifiche. Per mezzo di un approccio educativo interessato a far scoprire, condividere e raccontare i patrimoni sociali, come appunto quello fumettistico, che uniscono cittadini e comunità, con una particolare attenzione ai giovani, integrando i piani di offerta formativa degli istituti scolastici per rispondere alla domanda della società civile di conoscere e prendere parte al patrimonio culturale della Nona Arte italiana, ovvero il fumetto.

La Fumettoteca Alessandro Callegati “Calle”, attiva solamente dall’inizio dell’anno, grazie al supporto del Centro Nazionale Studi Fanzine – Fanzinoteca d’Italia 0.2, si è inserita nel mondo giovanile locale ed ora, proponendo percorsi e progetti mirati, è in grado di espandersi a livello regionale e nazionale allo scopo di costruire nuove relazioni e creare reti di socializzazione. Tanti i servizi e progetti che la “Biblioteca dei fumetti” è disponibile a mettere in campo per tutti gli interessati, consigli e lezioni di fumetto, supporto per Tesi di Laurea, con il progetto Giovani youngERcard diamo spazio alla volontà di volontariato per chiunque lo desideri fare e accettiamo donazioni di fumetti.