Zanetti (Mdp): “Non concordiamo, nel merito, su alcune affermazioni di Alternativa per Forlì”

0

«Noi di MDP Art.Uno accogliamo con interesse l’intervento dell’ex consigliere comunale Giulio Marabini che solleva la questione dello stato dei servizi nel nostro Comune, a fronte di politiche nazionali che hanno ridotto risorse e messo a rischio conquiste e scelte su cui in passato la Sinistra non solo si era impegnata ma di cui aveva fatto una bandiera in campo sociale e scolastico. Tuttavia non concordiamo sul merito di alcune affermazioni.

Forlì è balzata all’onore delle cronache per aver tagliato l’addizionale Irpef insieme a Pisa scelta che non è piaciuta a Giulio. Ce ne spiace, perchè tale scelta non è andata ad inficiare in alcun modo la qualità già alta dei servizi erogati, che confermano la bontà di 50 anni del governo di centrosinistra della nostra città. Una scelta, per altro, che nasce da un confronto e di una trattativa voluta dalle organizzazioni sindacali, in un quadro di recupero di quella intermediazione che ha portato, in regione alla firma del patto per il lavoro, e che seppur poca cosa, è un taglio a favore dei redditi più bassi. Tutto il contrario della flat tax, che invece premia i ricchi a discapito dei più deboli. Noi sosteniamo, da sempre progressività e patrimoniale sui grandi capitali.

Come Mdp-ArtUno ci impegniamo, per altro, perchè la sinistra, termine di cui, a differenza di altri, non ci riteniamo esclusivisti, costituisca un fronte unito con tutte le forze riconducibili ad una alveo progressista in una fase contrassegnata dalla presenza nelle destre di componenti xenofobe, omofobe, bigotte e, per dirla con Canfora, fascistoidi. Queste destre che vanno fermate anche nella nostra città unendo, e non cercando divisioni su temi in cui la posizioni dovrebbe essere spazio comune di tutti i progressisti».

Lodovico Zanetti M.d.P Art. Uno Forlì