“Vocazione” al Teatro Diego Fabbri

0

Un altro Teatro, la stagione di teatro contemporaneo del Diego Fabbri di Forlì, organizzata in collaborazione con Città di Ebla/Ipercorpo 2019, ospita – venerdì 19 aprile alle ore 21 – La Corte Ospitale con lo spettacolo “Vocazione“, ideato e diretto da Danio Manfredini che ne è anche interprete insieme a Vincenzo Del Prete.

Vocazione è il viaggio di un artista di teatro nelle sue paure, desideri e consapevolezze legati alla pratica del suo mestiere. L’artista prende ispirazione da frammenti di opere teatrali dove protagonisti sono gli attori di teatro e da frammenti del suo stesso repertorio di autore. Nel microcosmo del palcoscenico, ritrova nella condizione di altri attori che prima di lui hanno preso la strada del teatro, l’inquietudine dell’uomo: paura del fallimento, della follia, desiderio di evasione, domande sulla propria motivazione, vocazione, paura di perdersi nelle dinamiche relazionali umane, di buttare uno sguardo verso il momento del proprio tramonto e il momento dell’addio alla propria passione.
Con lui, sulla scena un attore fa da partner all’artista e incarna di frequente il ruolo della ragionevolezza, del tentativo di richiamare alla sobrietà un mestiere che l’artista tende a portare verso direzioni più estreme, tuttavia lo segue.

Mi apro ad un percorso di lavoro che verte sul tema dell’artista di teatro. Metto a fuoco questo soggetto in un momento in cui sembra inutile, non necessario, occuparsi di quest’arte e di conseguenza dell’attore-autore-regista teatrale, figura che sembra in disuso. Fosse anche, come si dice, che il teatro è destinato a sparire, sarebbe comunque un privilegio dare luce al tramonto” (Danio Manfredini).

Prevendite e prenotazioni telefoniche 0543/26355: dal martedì al sabato dalle ore 11,00 alle ore 13,00 alla biglietteria diurna del Teatro Diego Fabbri in via Dall’Aste. La sera dello spettacolo la biglietteria serale di corso Diaz aprirà alle ore 20,00. Prezzi: € 10 (intero); € 7 (ridotto per over 65, ArtCard e Romagna Visit Card).