Festa dei Falò Rocca San Casciano

L’ultimo week end di aprile tornerà, come tutti gli anni, la festa del falò a Rocca San Casciano: dalle ore 13,00 del sabato 27 aprile fino alle 2,00 di mattina di domenica 28.
La festa del falò nacque per favorire una buona annata per il raccolto, ed è per questo che i falò sono dedicati a S. Giuseppe, infatti fino a qualche anno fa la festa veniva svolta il 18 marzo prima della festa del Santo.

La manifestazione, presente da molti anni, si apre con l’accensione dei falò e continua con la competizione tra i due Rioni (il Borgo e il Mercato), che si sfidano che si sfidano fino a notte fonda lungo le sponde del Fiume Montone, mentre bruciano i pagliai di ginestre e di spini detti “zerbali”. Sarà il suono delle campane a segnare l’arrivo di due giovani tedofori, coloro che portano la “teda”, fiaccola cerimoniale per il trasporto della fiamma olimpica.

I rioni si sfidano con spettacoli di fuoco, poi ci si sposta in piazza dove ognuno di essi presenta il proprio carro riempiendo l’atmosfera di musica e allegria, trasformando la piazza in una discoteca.
Biglietti: intero € 15, i bambini sotto i 14 anni non pagano. I biglietti sono disponibili anche online al sito www.festadelfalo.it in cui potrete trovare anche i contatti e maggiori info.

Sara Sartoni

CONDIVIDI
Articolo precedenteAusl: prelievi del sangue anche su prenotazione
Articolo successivoA Maurizio Camilletti il Marietta ad Honorem
La comunicazione si conferma essere una funzione fondamentale nella vita di ogni essere umano e si può esprimere in diversi modi e forme di linguaggio. Un vettore di informazioni e comunicazioni è senza dubbio il web, con opportunità quali i blog o le pagine facebook in cui ognuno di noi può esporsi ed esporre all'esterno pensieri, opinioni o semplicemente commentare fatti avvenuti. Una RedAzione può aiutare a sviluppare o più semplicemente dare spazio a capacità e abilità di scrittura o fotografiche. Le modalità espressive varieranno in funzione dell'argomento, degli interessi o del destinatario dell'informazione, potranno essere: articoli, fumetti, vignette, critiche, interviste, video, foto e tutto quello che verrà in mente e che di volta in volta si riterrà più adatto. Il momento redazionale e di programmazione della redazione diventa uno dei modi con cui i ragazzi possono, oltre che ordinare e attribuire senso alle proprie esperienze, anche percepire attraverso relazioni sociali un possibile rapporto con gli altri, a sottolineare come l'individuo non dipenda solo dai propri sistemi di significato, ma anche dal suo rapporto con l'ambiente e con le persone con cui la sua vita si incrocia. L'idea è anche quella di far passare un messaggio chiaro all'esterno, la disabilità non parla solo di disabilità ma può aprirsi ed esprimersi su qualsiasi cosa faccia parte della vita: musica, sport e spettacolo sono solo alcuni degli argomenti che vorremmo trattare. Tutto questo avverrà in collaborazione con 4live, blog di informazione locale, gestito da Tommaso Di Lauro (giornalista iscritto all'albo).