Sfilata-di-moda

Domenica 7 aprile, alle ore 18,00, al Teatro Dragoni, in piazza Felice Orsini a Meldola, si svolgerà la decima edizione della sfilata di moda organizzata dal Lions Club Forlì Host a scopo benefico. L’iniziativa, che si avvale della regia di Brunella Biguzzi e Manuela Asioli, sarà presentata da Fiorella Mangione e da Andrea Bassi. Le modelle e i modelli che sfileranno con i capi di vestiario o gli accessori delle attività commerciali che si sono rese disponibili saranno in gran parte socie e soci del club, oppure amiche ed amici di soci.
Il ricavato della manifestazione sarà devoluto all’Istituto Oncologico Romagnolo, la benemerita associazione nei confronti della quale il Forlì Host si è prodigato nel corso degli ultimi anni contribuendo alla raccolta fondi per sostenere il progetto “Mia mamma è bellissima”, che si propone di fornire gratuitamente parrucche alle donne soggette a chemioterapia, e donando un’auto per il trasporto degli ammalati dalla propria abitazione ai luoghi di cura e viceversa.

Da sottolineare che proprio a Meldola – dichiara Andrea Mariotti presidente del Lions Club Forlì Host – lo IOR si è reso protagonista, insieme all’Ausl e agli Enti pubblici, Regione e Comune in primo luogo, della realizzazione dell’Istituto Scientifico Romagnolo per lo Studio e la Cura dei Tumori (Irst) che è operativo dal 2007“.

Nell’occasione sono stati coinvolti negozi che già in passato hanno collaborato per coniugare la moda con la solidarietà: Cristina Pellicce e altre idee, Ornella Confezioni, entrambi di Meldola, Le Occasioni dell’Impronta di Castrocaro Terme, Califa Immagine Sposa, Ottica Gallery, Gioielleria Il Brillante, questi ultimi tre di Forlì. Gli addobbi floreali saranno a cura di Fioreria L’Oasi. Arricchirà l’appuntamento un intermezzo musicale proposto da un quartetto di sassofonisti composto da allievi dell’Istituto Musicale Angelo Masini. Ingresso 10 euro. Per informazioni: Andrea 3771234395.

CONDIVIDI
Articolo precedenteApertura del Museo del Risorgimento e presentazione del libro "Forlì e il Risorgimento"
Articolo successivoNasce Dolcevita, il primo spumante di Tenuta Diavoletto di Bertinoro
Ex sindaco di Dovadola, classe 1953, dal 1978 al 1985 dipendente del Comune di Dovadola. Come volontario in ambito culturale è stato dal 1979 al 1985 responsabile della programmazione del Cinema Saffi e dell'Arena Eliseo di Forlì e dal 1981 al 1985. Coordinatore del Centro Cinema e Fotografia del Comune di Forlì. Nel giugno 1985 eletto Consigliere comunale e nell'ottobre 1985 nominato Assessore comunale di Forlì con deleghe alla cultura e allo sport. Da quell'anno ha ricoperto per 24 anni consecutivi il ruolo di amministratore dello stesso Comune assolvendo per tre mandati le funzioni di Assessore e per due a quella di Presidente del Consiglio comunale. Dirigente e socio di associazioni culturali, sociali e sportive presenti in città e nel comprensorio. Promotore di iniziative a scopo benefico. E' impegnato a valorizzare il patrimonio culturale, storico e artistico di Forlì e della Romagna. A tale scopo dal 1995 ha organizzato una media di oltre 80 appuntamenti annuali, promuovendo anche interventi di recupero del patrimonio architettonico di alcuni edifici importanti o delle loro parti di pregio. Autore di saggi e volumi, collabora con settimanali, riviste locali e romagnole. Dirigente dal 1998 di Legacoop di Forlì-Cesena in qualità di Responsabile del Settore Servizi. Nel 1997 è stato insignito dell'onorificenza di Cavaliere Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana.