Salta il regolamento della Polizia Locale. Cintorino: “Ennesima occasione persa”

Area del Ronco Lido. Costantini (Lega). “Scenario quasi apocalittico”

0
Letture: 272

Il segretario provinciale della Lega Andrea Cintorino, definisce “l’ennesimo rinvio del nuovo regolamento di polizia urbana un’occasione persa. Questa Giunta ha anche perso l’ennesima buona occasione per fare qualcosa di utile per questa città e i suoi cittadini. Sono mesi che Drei cincischia senza riuscire a trovare un testo di sintesi che raccolga le nuove normative in materia di sicurezza pubblica e le istanze del territorio. La verità – attacca Cintorino – è che il Pd ha perso tempo disinteressandosi di un regolamento che invece andava approvato nel più breve tempo possibile, con coraggio e determinazione. E non per fare un favore alla Lega, ma per dotare questo Comune di un testo all’avanguardia, che sappia rispondere, con interventi mirati, al collasso del centro storico, all’emergenza sicurezza e al degrado urbano”.

Evidentemente per la maggioranza che ancora per poco governa Forlì le priorità erano ben altre – conclude la leghista – basti pensare che piuttosto che dedicare tempo e risorse all’ordine pubblico e alla polizia locale, Drei ha preferito fare altro sbertucciando un regolamento che è stato aggiornato, per l’ultima volta, nel 1965”.
“Un tempo era ‘la spiaggia di Forlì’. Oggi, invece, è un’area deserta e abbandonata, dove regnano il degrado e l’incuria”.

Il responsabile dei giovani della Lega Romagna Andrea Costantini, invece descrive l’ex parco del Ronco Lido. “Se un tempo era uno dei polmoni verdi della città – spiega Costantini – oggi le erbacce la fanno da padrone rendendo inaccessibili e inutilizzabili le panchine, due campetti da calcetto e una struttura in legno per esercizi a corpo libero. Per non parlare del pericolo, in termini di visibilità del tracciato, del sentiero che costeggia il corso del fiume che ahimè è impraticabile sia per i pedoni che per chi lo percorre in bicicletta. Il parco, oltretutto, un tempo ospitava gli orti comunali che oggi sono quasi irriconoscibili”.

L’abbandono – conclude Costantini – è totale e disarmante. In questi anni il Pd ha lasciato che questa zona morisse. Come Lega ci impegneremo per recuperare l’area perché crediamo nella sue potenzialità di sviluppo e recupero”.