Basket-Rieti-Forli-Gara1

Zeus Energy Group Rieti – Unieuro Forlì 66-61

Zeus Energy Group Rieti: Jones 17 (3/7, 1/3), Jackson 14 (4/6, 1/8), Vildera 10 (3/6, 0/0), Casini 9 (3/5, 1/4), Tomasini 7 (2/3, 1/5), Carenza 6 (1/2, 1/4), Toscano 3 (1/2, 0/1), Conti, Bonacini (0/1), Nikolic n.e, Berrettoni n.e, Bizzoni n.e. All.: Rossi.
Tiri da due: 17/32 (53%). Tiri da tre: 5/25 (20%). Tiri liberi: 17/27 (63%). Rimbalzi: 36 (8+28). Assist: 15.
Unieuro Forlì: Lawson 21 (6/10, 2/2), Giachetti 15 (5/9, 0/2), Marini 11 (1/2, 3/6), De Laurentiis 4 (2/6), Donzelli 4 (2/4, 0/3), Diliegro 4 (2/5), Flan 2 (0/1, 0/2), Bonacini (0/3, 0/1), Johnson (0/3, 0/1), Dilas, Signorini n.e. All.: Nicola.
Tiri da due: 18/43 (42%). Tiri da tre: 5/17 (29%). Tiri liberi: 10/14 (71%). Rimbalzi: 31 (9+22). Assist: 10.
Parziali: 15-12, 19-20, 17-11, 15-18.

Al PalaSojourner di Rieti va in scena la seconda sfida playoff tra Rieti e Forlì, con il ko di Gara 1 (74-71) mette che mette i romagnoli nella necessità di non fallire per evitare di trovarsi subito spalle al muro. Sorpresa dell’ultima ora: a 12 giorni dall’infortunio al polpaccio si accomoda in panchina Melvin Johnson.

L’avvio di partita è tutto a firma Lawson: l’americano parte come un treno, 5 punti che con la tripla di Marini fanno 4-8 dopo 2’40. La risposta di Rieti è nei cinque extra possessi che portano al primo parziale significativo (8-0) del match. Nicola manda subito in campo Johnson.

Il secondo quarto si apre con i canestri di Donzelli e Lawson che portano al sorpasso Forlì (15-16). Dura poco perché due delle tre triple successive sono di Rieti. La schiacciata di De Laurentiis vale il 23 pari a metà secondo quarto, Rieti però mantiene il naso sempre avanti grazie soprattutto ai tiri liberi: 14 fischiati a 1 nei primi 20 minuti.

Pronti via e Rieti piazza un altro parziale pesante: 7-0 (41-32) a 6’20. Marini prova a fermare l’emorragia con una tripla ma il canestro e fallo di Jackson manda i padroni di casa sul +11 (46-35) a metà terzo quarto. Il quarto fallo di Marini in attacco (dentro Flan) e lo 0/2 di Giachetti in lunetta pesano come macigni, ma nel momento più difficile Forlì reagisce per davvero, con uno 0-8 che vale il -3 (46-43) a 1’40. Ma la tripla di Jackson (51-43) è una doccia gelata sulla rimonta biancorossa.

L’ultimo quarto comincia con il nuovo +10 Rieti. La serpentina di Giachetti vale 3 punti ma a 8’30 dalla fine di gara2 Forlì è ancora sotto di 7, mentre Marini spende il quinto fallo su Jones. Giachetti tiene, letteralmente in piedi Forlì riportando i biancorossi sul -1 a 5’10 (56-55). Ma è ancora una volta Bobby Jones a strappare, con una tripla seguita da assist a Carenza e 2/2 in lunetta: a 3′ Forlì è di nuovo a -8 (63-55). I canestri di Lawson e De Laurentiis (65-61 a 30″) arrivano tardi perchè Jones in lunetta fa 1/2 (66-61) e 17″ son pochi per rimetterla in piedi. Venerdì alle 20,30 all’Unieuro Arena gara3, Forlì deve vincere per non chiudere la stagione.

Riccardo Fantini

CONDIVIDI
Articolo precedenteFesta di San Pellegrino
Articolo successivoPresentazione del libro “Pezzi piccoli”
Lo Staff comprende tutti i membri di 4live. Attivo fin dalla nascita di 4live (01.07.2011) ha lo scopo di comunicare tutte le informazioni e novità relative al nostro progetto.