Quando il blues incontra il rockabilly

0
Letture: 278

Accade domani sera, venerdì 19 aprile, al Naima club, dove si ricominciano a sentire le sonorità blues proposte da Vince Vallicelli (nella foto), uno dei più quotati batteristi della scena musicale italiana, sposate questa volta alla frizzante e frenetica musica rockabilly proposta da Rebel Cats, una storica band, che col suo primo festival internazionale “Mister Rock and Roll”, organizzato dal Memphis club a Forlì, nel lontano 1985, ha dato il via ad un fenomeno che poi ha trovato radici in quel di Senigallia col Jamboree Festival.

La serata si prevede esplosiva, se, come sembra, la band partirà con un brano storico del Rebels, ovvero” “Good morning fest”, loro cavallo di battaglia sin dai tempi del primo Mister Rock and Roll, con sonorità roots che richiamano quelle dei film di Quentin Tarantino, anche se il famoso regista a quei tempi era un emerito sconosciuto. Si narra infatti che si era tentato, alcuni anni dopo, un contatto col noto regista per proporgli alcuni brani di loro composizione, ma poi non se ne fece niente.

E poi via con la musica di Carl Perkins, Richie Valens, Jimi Hendrix, Elvis Presley, Dale Hawkins, e tanti brani originali, con la “locomotiva” Vince Vallicelli che porta, ogni tanto, i Rebels in territori a loro sconosciuti sulle dodici battute del blues ma recepite dai Rebels con grande entusiasmo e abnegazione.
Infatti non è facile stare al passo dell’esplosivo batterista blues. Dopo la collaborazione con Gianna Nannini, Eugenio Finardi e tanti altri, Vallicelli un giorno incontra Andy J. Forest e viene rapito dal blues e con lui partecipa a tutti i maggiori blues festival europei e americani, in special modo in Louisiana.

Vince ha poi suonato con altri grandi del blues come Luther Allison, Billy Gregory, Sugar Blue, Carey Bell, Lovie Lee, fino a formare una band tutta sua, la “Vince Vallicelli Band”, che sforna un groove veramente… “pazzesco”.
Ora, l’accoppiata con i Rebel Cats, lo sta portando verso nuove sonorità tutte da scoprire.
Non è stato facile infatti trovare subito una sinergia, un’empatia, tra Paolo Domenico, front man dei Rebels e Vallicelli, ma la professionalità e la passione che li accomunava ha fatto scattare la scintilla.

Collaborando con Vince – spiega Domeniconi io mi sono sentito un vero musicista. Ho sempre suonato d’istinto, ma questo incontro mi ha aperto nuovi orizzonti e dato nuovo entusiasmo. Gli arrangiamenti e i suggerimenti di Vallicelli mi hanno suggerito una nuova interpretazione della musica che ho suonato finora portandoci tutti verso la fusione tra il blues ed il rock. E’stato un arricchimento per tutta la nostra band, a cominciare da Stefano Prati, valente e virtuoso chitarrista, a Mattia Montesi, eclettico contrabbassista”. Dalla serata verrà sicuramente fuori un disco, anche perché saranno proposti molti brani originali. Inizio concerto ore 22.00. Ingresso 10 euro.