Un istituto ben gestito e organizzato dove non si riscontrano problemi rilevanti se si esclude la vetustà delle struttura, problema già in via di risoluzione visto che le risorse per il completamento del nuovo carcere, che ammontano a 39 milioni di euro, sono già a disposizione”. Questo il commento del sottosegretario alla Giustizia, onorevole forlivese della Lega Jacopo Morrone, e del capo del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria, Francesco Basentini, in visita alla Casa circondariale di Forlì, dove la delegazione, accolta dalla direttrice Palma Mercurio e dal provveditore dell’Emilia-Romagna e Marche Gloria Manzelli ha caldamente salutato il personale presente.

Nella Casa Circondariale, al 12 di aprile, sono ristretti 166 detenuti, di cui 80 stranieri, sui 144 previsti, 104 le unità di Polizia penitenziaria sulle previste 144. Morrone e Basentini, accompagnati anche da Roberto Gambarota, del provveditorato interregionale opere pubbliche, hanno visitato il cantiere del nuovo istituto che, una volta completato, avrà una capienza di 255 posti”.