Libertas-Claus-Volley-Forlì

Libertas Claus Volley Forlì – La Greppia Cervia Riv 3–2

(25-19; 22-25; 25-20; 18-25; 15-11)

Volley Serie C. La serata presenta una classica per la nostra città e, quelle con Cervia, sono sempre confronti particolarmente sentiti. Cervia ha l’obiettivo di vincere per confermare uno dei posti disponibili per i play-off, Forlì deve riscattare la prova opaca di sabato scorso e mantenere vive le possibilità di rientrare in zona promozione. I presupposti sono ricchi e le due contendenti non deludono le attese.

Parte bene la Libertas che ha dimenticato la delusione a Cattolica e, dopo 2/3 di gara punto a punto, con un allungo crea un divario di 6 punti che porta indenne fino alla fine del set. Anche nel secondo parziale le padrone di casa sfoggiano un gioco migliore mettendo in difficoltà le Cervesi che subiscono un distacco di 6 punti (15-9) che sembra mettere fine al set. Coach Briganti sostituisce una spenta Magnani e questo aiuta il recupero con una serie di battute che mettono in difficoltà le Forlivesi. Queste ultime, pur alimentate continuamente dal passionario coach Polo, perdono sicurezza e una grande occasione e si fanno superare sul 21 pari e, con un parziale di 4 a 1, cedono le armi alle ospiti.

Il terzo set è copia del primo, parità fino a 18, poi cinque minuti splendidi di Libertas lasciano Cervia a 20. Da annotare due cartellini gialli sul punteggio di 17 pari, uno per Polo e l’altro per il capitano di Cervia Agostini poco capiti dal pubblico. La successiva frazione vede Cervia indemoniata, non molla nulla, difende alla morte, batte bene e Agostini fa la differenza tant’è che con un allungo di 7 punti (23-16) portano la sfida al 5° set nonostante un timido tentativo delle avversarie di rimontare il passivo.

Partono in quarta le padrone di casa portandosi subito sul 7 a 4 con Garavini e Campana decisamente in serata, ma le ospiti non mollano, 7 pari, stacchetto di Libertas e si cambia campo. Il pensiero va alla gara di andata in cui, dopo il cambio campo, pur senza alzatrice, Cervia fece il gran finale vincendo 15 a 8,dimostrandosi veramente “Squadra”.

Le forlivesi questa volta non danno soddisfazione alle ospiti, si mantengono sempre in testa sostenute a gran voce anche dalle compagne in panchina, Cervia tenta di non farsi staccare, ma prima un lungo linea di Campana e il successivo diagonale di Pasini chiudono la disfida in favore delle ragazze di Polo. Tripudio sugli spalti dei tifosi di casa che per tutta la gara hanno incitato le ragazze forlivesi con voce e tamburi e applausi per tutti, anche per le deluse ragazze di Cervia.

Nella squadra ospite da segnalare la prova di Agostini e Petrarca, fra le ragazze di Polo difficile fare una classifica: bene in attacco Campana e Garavini con Pasini soprattutto nel finale di serata. Bene Giunchi ed Emiliani che al centro hanno toccato tanti palloni collezionando anche 5 muri. Che dire del nostro libero Gregori che sfiora in ricezione il 90%. La regista, Toni, che, prima mitraglia dalla battuta le avversarie, poi le mura e per tutta la lunga partita smista palloni con una buona resistenza alla fatica. 

Libertas Claus Volley Forlì: Giunchi 8, Emiliani 5, Toni 7, Campana 22, Garavini 19, Pasini 9, Gregori libero, N.E.: Bartolini, Macchi, Nanni, Brasina, Vitali. Ace: Libertas 8 – Cervia 10. B.s.: Libertas 8 – Cervia 17. Muri: Libertas 10 – Cervia 3. Attacchi punto: Libertas 52 – Cervia 61. Errori: Libertas 15 – Cervia 17. Libertas: ricezione 56% – attacco 37%.
Arbitri: Tassinari e Vandi di Rimini
Spettatori: 80.