Italia e Giappone si scambieranno le reciproche culture nella serata del 6 maggio in favore della candidatura dei Portici come Patrimonio dell’Umanità, serata che si svolgerà a Bologna al Centro Unesco di Bologna situato in via Galliera numero 4 nel prestigioso palazzo rinascimentale Torfanini, divenuti in seguito di proprietà della famiglia degli Este e conosciuto anche come il “Palazzo delle Principesse”. La serata sarà pubblica e quindi aperta a tutti coloro che vorranno partecipare ad iniziare dalle ore 18,00 per concludersi verso le 22,00 circa.

La serata avrà un sapore esotico in quanto sarà una serata dedicata allo scambio culturale fra Italia e Giappone dove gli artisti ceramisti Stefano Giglio, Elena Lombardi e il maestro Shogoro Nomura, nominati dal presidente del Centro Unesco, Bruno Cinanni, con la qualifica testimonial della candidatura dei Portici di Bologna nel mondo esporranno le loro ceramiche accompagnati dalla lettura della fiaba di Rosetta Savelli, scrittrice e blogger dal titolo “L’abbraccio dell’arcobaleno”, fiaba vincitrice del 6°Premio letterario per fiabe inedite dal titolo : “Una fiaba azzurro Ceno”. Rosetta Savelli collabora con la storica rivista di arte contemporanea “Juliet art magazine” ed è stata tra i vincitori del Premio letterario Kafka Italia 2015.

“Corner in Boom” è una Band forlivese fresca e giovane pur possedendo già al suo interno uno spessore musicale degno di notevole merito e attenzione. Il secondo brano dei Corner in Bloom dal titolo Paragraph sarà la colonna sonora da sottofondo alla lettura della fiaba “L’abbraccio dell’arcobaleno”, scelta dai ceramisti e sulla quale impostare l’ esposizione delle opere in ceramica.

Stefano Giglio, Elena Lombardi e il maestro Shogoro Nomura vantano una serie importante di prestigiose mostre allestite a Tokyo, Osaka, Milano, Bologna, Venezia, Copenhagen e saranno a disposizione dei presenti per narrare le loro tecniche artistiche e le loro filosofie all’interno dello scambio culturale fra Italia e Giappone. Bruno Cinanni si espone sempre con costanza e passione in favore della candidatura dei Portici come Patrimonio mondiale Unesco ed in qualità di Presidente del Centro Unesco di Bologna è il motore di tutto ciò, colui che ci ha permesso di realizzare questa importante serata del 6 maggio in favore dell’amore comune per Bologna e per i suoi Portici.

L’evento sarà riproposto il giorno successivo martedì 7 maggio alle ore 18,00 alla Libreria Bocca di Milano. “Corner in Bloom è un progetto musicale, risultato e sintesi di anni di amicizia tra i suoi componenti: Leo, Lollo Gavo e Tassi, quattro amici che da sempre si incontrano e spesso si risolvono nella musica. Dai raccolti ed intimi angoli di provincia, decidono allora di muoversi più volte in diversi angoli di mondo, per esibirsi e raccontarsi negli spazi pubblici di inediti contesti europei. L’incontro umano è la sostanza della risposta alle domande fondamentali che si pongono continuamente. L’angolo in fiore, dunque, è la cornice di senso alla passione costante e condivisa per la musica.”

I componenti di “Corner in Bloom” sono: Leonardo Gatta: voce,  chitarra, piano, Lorenzo Giosa: voce, chitarra, Francesco Tassinari: voce, chitarra, percussioni, ambientali, Lorenzo Gavelli: basso, Tommaso Stanghellini: batteria, percussioni (Giulio Donati: ambiente, ritmica).

Rosetta Savelli

CONDIVIDI
Articolo precedenteMinutillo: "Vogliamo installare un dispositivo per monitorare le emissioni degli inceneritori"
Articolo successivoForlì Airport: "Fasi conclusive per il totale ripristino dell’aeroporto Ridolfi"
La scrittrice Rosetta Savelli coltiva da sempre l'amore per la musica, la letteratura e l'arte in tutte le sue espressioni. Ha pubblicato quattro libri: un racconto, una raccolta di poesie e due romanzi. Ha partecipato a numerosi Concorsi Letterari, sia nazionali che internazionali ottenendo riconoscimenti e pubblicazioni. Ha pubblicato racconti su riviste specializzate di arte e letteratura. Il suo romanzo "La Primavera di Giulia" è stato pubblicato dal Ponte Vecchio in Cesena nel 2006. Il racconto "Iris e Dintorni" e la raccolta di poesie "Le Magie che mi soffiano lontano" sono stati pubblicati nel 2002 dalla Firenze Libri e sono stati presentati alla 55° Fiera del Libro di Francoforte nel 2003, inseriti nel volume antologico "White Land L'Autore". Nel 2009 ha partecipato al Premio Letterario Firenze per le Culture di Pace, dedicato a Tiziano Terzani ed è stata inserita nel volume antologico "Racconti per la Pace" con il racconto "Il Mondo nella piazza davanti a casa mia". Con il racconto "Rendere e non finire" ha partecipato al Premio Giornalistico Nazionale "Natale UCSI 2006". Nel 2012 ha partecipato ed è stata premiata al xx° Concorso Letterario Internazionale A.L.I.A.S.- Associazione Letteraria Scrittori Italo Australiani, ottenendo il 2° posto con la poesia "La Torre Campanara ed il Castello" e la menzione di merito per la sezione narrativa con il racconto "La Corda di Carbonio". E' stata fra i tre vincitori all'evento Turboblogging per Aster- Rete di Alta Tecnologia dell'Emilia Romagna presso il CNR in Bologna nel giugno 2013. Nel 2014 ha partecipato al Concorso Big Jump con il suo ultimo romanzo pubblicato in Amazon “Celeste (Da qui a Hollywood la strada è breve)” risultando 15° fra 220 concorrenti. Nella 2° edizione dell'evento Turboblogging promosso da Aster- CNR Bologna, nel 2014, si è classificata nuovamente tra i vincitori, ottenendo come premio di fare parte per una settimana della Redazione di Radio Città del Capo a Bologna, nel mese di aprile 2015. Nel mese di ottobre 2015 Rosetta Savelli ha vinto il III° Premio alla V° Edizione del Premio Kafka Italia 2015 in Gorizia, presso Kulturni C Lojze Bratuž, con il Racconto “Iris e Dintorni” edito nel 2003 dalla Firenze Libri. Nel mese di aprile 2017 Rosetta Savelli insieme all'artista Daniele Miglietta ha vinto il Premio della Critica in occasione della I°Edizione del Concorso online “Poesia a Colori”. Rosetta Savelli ha partecipato con la poesia “Se sei donna ti diranno che ti manca” abbinata all'opera pittorica di Daniele Miglietta “Sleeping on flowers”. Collabora con la rivista di arte contemporanea "Juliet art magazine" con sede a Muggia (Trieste) e diretta da Roberto Vidali. Collaborazione nata nell'anno 2014 e tutt'ora in atto.