Forlì-Calcio-Ivan-Graziani

Forlì – Sangiustese: 1-0

Forlì: Mordenti, Baldinini (87’ Mazzotti), Brunetti, Di Benedetto (60′ Graziani), Cascione, Ambrosini, Croci (73’ Nigretti), Marzocchi (81’ Gimelli), Vesi, Cortesi (69’ Urso), Possenti. A disp.: Semprini, Del Sante, Bungaja, Cenci. All.: Campedelli.
Sangiustese: Chiodini, Shiba, Santagata, Perfetti (79’ Pluchino), Camillucci, Scognamiglio, Pezzotti, Carta (62’ Patrizi), Cheddira, Cerone, Buaka (77’ Massaroni). A disp.: Carnevali, De Reggi, Ercoli, Papavero, Guzzini, Doci. All.: Senigagliesi.
Arbitro: Edoardo Gianquinto di Trapani. Assistenti: Cremona di Genova e Santini di Savona.
Rete: 4’ Cortesi.
Note: spettatori 350 circa con rappresentanza ospite. Ammoniti: Graziani, Marzocchi, Possenti. Corner 2-8.

Al “Morgagni” il Forlì capitalizza al massimo la prima delle poche occasioni create. Avvio in discesa per i padroni di casa che colpiscono a freddo i marchigiani. E’ Cortesi a siglare il vantaggio mettendo in rete un pallone respinto dal palo dopo un precedente tiro di Di Benedetto forse battezzato male dal portiere. La Sangiustese nonostante i ritmi non elevati prende il pallino del gioco ma senza finalizzare. Le conclusioni di Pezzotti, Cerone e Cheddira nella prima mezz’ora non hanno fortuna così come a 40’ il colpo di testa di Shiba sugli sviluppi di un corner. Stesso copione nella ripresa: bianchi ospiti a fare la gara e locali a cercare di contenerli e ripartire in contropiede. Poche le emozioni: da segnalare al quarto d’ora una rete annullata per offside a Cheddira servito da Pezzotti. Nell’ultima mezz’ora spazio alle sostituzioni: Campedelli ruotava diversi effettivi, mentre il tecnico marchigiano gettava nella mischia Patrizi, Massaroni e Pluchino. Le palle più pericolose erano però la volée di Cascione respinta da Chiodini con la complicità della traversa e il diagonale di Pluchino respinto proprio sulla linea. Allo scadere la Sangiustese ha trovato il gol, ma in un’azione segnalata in fuorigioco.

Con i tre punti il Forlì sale in 15° posizione a quota 36. La Sangiustese resta al 6° a 54.
L’allenatore dei galletti, al termine della partita vinta contro la Sangiustese, si è detto estremamente soddisfatto per la prestazione dei suoi e per i tre punti ottenuti. Nonostante questo, mister Campedelli chiede ancora concentrazione ai ragazzi, in vista dell’importante sfida di giovedì contro il Santarcangelo, di nuovo in casa. Queste le sue parole. “Abbiamo ottenuto tre punti contro una squadra molto forte che ha giocatori importanti come Cheddira e Cerone, e il loro livello lo si è visto dalle loro doti in possesso palla. Detto questo, parlando di occasioni da gol create ne abbiamo avute anche noi, con il tiro di Ambrosini e con la traversa colpita da Cascione su tutte. Abbiamo sempre tenuto due punte in campo per provare a ripartire, dal momento che sapevamo che il loro obiettivo era quello di attaccarci dopo aver fatto alzare il nostro baricentro. Potevamo essere un po’ più bravi in alcune situazioni offensive, ma sono molto soddisfatto della nostra prestazione.
Adesso dobbiamo pensare soltanto ad essere concreti: tutti i ragazzi hanno dato il loro contributo oggi, anche chi è entrato dopo, come Graziani che ha saputo tener palla in situazioni cruciali o Urso che ha giocato molto bene nella sua prima apparizione. Ho visto nei miei quella voglia di vincere e di lottare su ogni pallone che a volte ci è mancata durante l’anno. Guardando la classifica, guadagniamo sicuramente 3 punti importantissimi, ma adesso ci proiettiamo alla partita contro il Santarcangelo, che sarà giovedì, e non abbiamo tempo per fermarci a festeggiare questa vittoria”.