Camporesi (FS): “La proposta dei Verdi di piantare 150mila alberi in 5 anni è irrealizzabile”

0

«Piantumare 150 mila alberi in cinque anni, come propongono i Verdi che sostengono Calderoni, per quanto lodevole come obiettivo futuro, è assolutamente irrealizzabile, sia a livello pratico che di concepimento. Io ho lavorato come responsabile del verde pubblico e dell’arredo urbano a Forlì nel 1992 e so di cosa sto parlando, so cosa si può fare, cosa no e ciò che si potrebbe fare con una modica cifra. Dal 1992 in Italia esiste una legge, conosciuta come “Un albero per ogni nato”, che obbliga i comuni con più di 15 mila abitanti a porre a dimora un albero per ogni bambino nato nel proprio territorio. Forlì è stato uno dei primi comuni ad adottare questa legge, grazie al mio impegno personale e nel programma di Forlì SiCura uno dei punti centrali è appunto quello ambientale, con la lotta all’inquinamento atmosferico e il recupero degli spazi verdi. L’applicazione di questa legge può essere ulteriormente incrementata puntando sulle aree verdi classificate come “Boscate”, in modo da creare un filtro tra i fumi di scarico dei mezzi in transito. Esiste tuttora a Forlì un’area boschiva chiamata “Bosco dei nuovi nati”, che per alcuni anni è cresciuta grazie all’applicazione della legge del ‘92; la problematica attuale riguarda la mancata cura di questa zona, che ormai è troppo piccola per ospitare nuovi alberi. A mio avviso questo progetto non va abbandonato ma ripreso, individuando nuove aree utili alla piantumazione e responsabilizzando le nuove generazioni a prendersi cura del verde della propria città».

Euro Camporesi candidato consigliere della lista civica Forlì SiCura