Ugl-e-Gian-Luca-Zattini

Il candidato sindaco del centrodestra forlivese Gian Luca Zattini ha sottoscritto martedì mattina la piattaforma programmatica dell’Ugl di Forlì-Cesena-Rimini-Ravenna. Nella sede sindacale con Zattini, anche il capogruppo comunale uscente della Lega, indicato vicesindaco in una futura giunta, anche Daniele Mezzacapo.
Nel dettaglio, sono state condivise sei proposte operative del sindacato che prevedono: l’attivazione di una Consulta comunale del lavoro aperta ai soggetti datoriali e sindacali, alle associazioni d’impresa e sociali; la creazione di un’Expo del Lavoro da tenersi due volte l’anno per favorire l’intreccio fra domanda e offerta di lavoro; la valorizzazione dei servizi comunali per potenziare il micro-credito e la creazione di nuove imprese; il completamento delle opere pubbliche strategiche incompiute o in fase progettuale; il potenziamento e l’ammodernamento del parco mezzi della Polizia locale con l’assunzione di nuovo personale; e il ricorso alle guardie giurate per potenziare i servizi di vigilanza e controllo diurno o notturno nei siti a rischio furti o degrado.

Si tratta di richiesta precise da tradurre in opere concrete durante la prossima consiliatura che come sindacato riteniamo utili per potenziare le politiche locali in materia di lavoro, per realizzare un’autentica lotta alla crisi economica ed al disagio sociale che ne è diretta conseguenza, per rilanciare i lavori pubblici e infrastrutturale, con il recupero delle grandi aree dismesse o sottoutilizzate e garantire l’ordine pubblico, perché quando un territorio è sicuro è anche più attrattivo e si garantisce lo sviluppo economico e sociale di un’intera comunità”: ha dichiarato Filippo Lo Giudice, segretario dell’Utl – Ugl di Forlì-Cesena- Rimini-Ravenna.

Sono tutte proposte condivisibili che come candidato sindaco mi sento di sottoscrivere, demandando ovviamente ai singoli partiti che sostengono l’alleanza del centrodestra l’autonomia di valutarli uno per uno. Da parte mia c’è l’assoluta volontà di favorire la creazione di nuovi posti di lavoro e garantire l’ordine pubblico in città. Del resto, nella visita ormai quotidiana alle attività imprenditoriali di Forlì sempre più spesso mi parlano dei tentativi di furto e della questione sicurezza”: ha dichiarato il candidato sindaco del centrodestra forlivese Gian Luca Zattini, che ha comunque demandato l’applicazione delle sei proposte dell’Ugl alle risorse che si renderanno disponibili in bilancio.

Da parte sua anche Daniele Mezzacapo ha condiviso la piattaforma programmatica del sindacato. L’Ugl chiede, inoltre, che queste proposte vengano inserite fra le priorità del mandato consiliare anche dei partiti che compongono la coalizione del centrodestra riservandosi di presentarli ufficialmente nel dettaglio a: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, con l’obiettivo di conquistare la maggioranza e governare la città di Forlì nel segno della rinascita socio-economica della nostra comunità e della discontinuità politica rispetto agli ultimi decenni di amministrazioni comunali di centrosinistra.