aeronautico-f baracca

Si svolgerà lunedì 4 marzo, nell’Aula Magna della Scuola di Ingegneria del Campus di Forlì in via Fontanelle 40 a Forlì, alle ore 11,00, l’incontro dedicato al sostegno e alla promozione degli studi femminili. Un evento per presentare le diverse borse di studio e i premi di laurea offerti da Zonta International, organizzazione la cui missione principale è il miglioramento della qualità della vita delle donne. Presente in 67 paesi, le sue 30.000 socie costituiscono una rete internazionale di professioniste e donne in carriera che dedicano tempo e talento a progetti internazionali e nella loro comunità locale per l’emancipazione femminile, lo Zonta Club International è riconosciuto in Italia a livello governativo come associazione attiva ed è presente nel Comitato per le Pari Opportunità del Ministero del Lavoro che promuove e difende il lavoro femminile, per la tutela del ruolo delle donne.
Interverranno Fernanda Gallo Freschi Governor del Distretto 28 (Italia, Germania, Svizzera tedesca, Liechtenstein, Repubblica Ceca, Turchia), Daniela Pedrini presidente e-Club Italy, Maria Vittoria Salvetti professoressa ordinaria di Fluidodinamica all’Università di Pisa, e in qualità di delegata dal Rettore Benedetta Siboni presidente del Comitato unico di garanzia per le pari opportunità-CUG, Università di Bologna.

Durante l’evento verrà consegnato il premio Amelia Earhart 2018 a Lucia Mascotelli per le sue ricerche sperimentali nel campo della turbolenza di parete ad alto numero di Reynolds effettuate nel laboratorio CICLoPE a Predappio. Laureata all’Università di Bologna e con un Master al Politecnico di Milano, Lucia Mascotelli frequenta il terzo e ultimo anno del corso di Dottorato in Meccanica e Scienze Avanzate dell’Ingegneria dell’Università di Bologna, sotto la supervisione dei professori Talamelli e Bellani.
Il premio, intitolato alla famosa aviatrice americana scomparsa all’età di 40 anni presso l’isola di Howland nel tentativo di circumnavigare il globo da oriente ad occidente, viene concesso a giovanissime studentesse di dottorato che si distinguono al mondo nel campo dell’ingegneria o delle scienze aerospaziali. Il prestigioso riconoscimento è accompagnato da un assegno di 10.000$ che contribuisce a rendere la competizione estremamente selettiva.