Giorgio-Calderoni

Anche Davide Dei, sindaco uscente di Forlì, ha voluto portare il suo sostegno a Giorgio Calderoni, candidato del centrosinistra alla carica di primo cittadino. Lo ha fatto questa mattina, durante l’incontro di Calderoni con i cittadini tenutosi al circo Asioli di corso Garibaldi: “Conosco Giorgio da moltissimi anni – ha detto Drei, testimoniando la sua stima per Calderoni – precisamente dai giorni del Forum del Terzo Settore di Sadurano del 1995 a cui parteciparono 40 associazioni di volontariato e di cui Giorgio era presidente e io segretario“.


 

La candidata sindaca Veronica San Vicente si recherà al banchetto di raccolta firme presso via delle Torri 3 in quanto considera “che alle persone vada data la libertà di scelta sia sui possibili trattamenti di fine vita, per evitare il ripetersi di casi come quello di Eluana Englaro o Piergiorgio Welby, costretti a vedere prolungata un’esistenza che loro stessi non consideravano compatibile con una vita dignitosa. La legge sul fine vita andrebbe rivista in modo da introdurre anche l’eutanasia libera: una legge garantirebbe le persone nel loro diritto di decidere e di morire in modo dignitoso”.

Questa tematica deve essere affrontata dal legislatore per evitare situazioni di dubbio, come nei casi sopracitati e di illecito come nel caso Dj Fabo, per evitare alle famiglie, già fortemente toccate dal dolore, di rimanere in un limbo giuridico inaccettabile, e di garantire le persone che decidono di non continuare a vivere di farlo in un contesto di legalità e libertà.