Alea-rifiuti

Tracciare oggi una valutazione definitiva sull’operato di Alea è quantomeno prematuro. Con le criticità che ogni giorno trovano vasta eco sui mass media e sono sotto gli occhi di tutti: rifiuti abbandonati o mai raccolti, bidoncini rubati o mai consegnati, personale interno che minaccia stato di agitazione e selezioni per nuove assunzioni affidate ad agenzie interinali con lunghissimo strascico di proteste. Prematuro e inopportuno, non fosse altro che è in scadenza il rinnovo del cda e dell’incarico a Contò, oltre ai rapporti di collaborazione con Contarina”: scrivono in una nota congiunta Daniele Mezzacapo, capogruppo Lega in consiglio comunale a Forlì e Fabrizio Ragni, capogruppo comunale di Forza Italia in consiglio a Forlì.

La gestione di una società che risponde direttamente al territorio può e deve essere garanzia di funzionamento e rispetto per i diritti dei cittadini e in questo senso possiamo dire già fin d’ora che dove i sindaci del centrodestra governano c’è stata una capacità di ascolto maggiore ed una prontezza nel risolvere i problemi ove si siano presentati. Cosa che non può vantare il sindaco di Forlì che s’è sempre mosso tardivamente sulle situazioni da noi ogni giorno denunciate pubblicamente sulla stampa come nell’aula del consiglio comunale”: ribadiscono Mezzacapo e Ragni.

L’obiettivo di una società in house per la gestione dei rifiuti era anche quello di garantire convenienza in bolletta (quanto incideranno Iva e addizionale provinciale al 5% sulla tariffa puntuale?) per gli utenti, ma anche concorrere al miglioramento dell’ambiente. Su questo versante ci sarà ancora molto da fare, visto che a fronte di un minor quantitativo di rifiuti indifferenziati da conferire non vi sarà un equivalente minore quota di materiale da incenerire. E il nostro obiettivo, come Lega e Forza Italia è anche quello di tutelare l’ambiente e il benessere dei cittadini di Forlì. Su questo versante c’è il nostro massimo impegno a tradurlo fra le priorità di mandato una volta scalzata la sinistra dal governo della città, potendo contare sull’attenzione del nostro candidato sindaco Zattini che più e più volte ha ribadito che con il centrodestra alla guida di Forlì il benessere, la tutela e la sicurezza, anche ambientale, saranno fra le linee guida della nostra azione in municipio. Ed è anche il nostro preciso e irrinunciabile proposito” concludono Daniele Mezzacapo e Fabrizio Ragni.