Questo Governo sta marciando a ritmi estremamente sostenuti. E che ci sia un cambiamento in positivo rispetto alla scorsa legislatura rimane un mistero solo per i parlamentari Pd”. L’onorevole forlivese Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, replica alle dichiarazioni dell’On. Marco di Maio sul terzo lotto della Tangenziale.

In primo luogo, sono estremamente soddisfatto perché finalmente Forlì e il suo territorio potranno vedere realizzata un’opera evidentemente indispensabile da ogni punto di vista. In secondo luogo, mi tocca ancora una volta riprendere il collega Di Maio. Non sapendo come giustificare il nulla di fatto degli esecutivi guidati dal Partito democratico (ricordiamoci il declassamento dell’E45 e la sottovalutazione della sua importanza strategica da parte del ministro Graziano Delrio), Di Maio ripercorre la storia del suo faticoso peregrinare da un ufficio all’altro e dei suoi sforzi per rilanciare questo datato progetto. Sforzi rimasti evidentemente inascoltati in passato, ma non oggi, visto l’annuncio che il Consiglio superiore dei Lavori pubblici al ministero delle Infrastrutture ha votato all’unanimità La realizzazione del terzo lotto della Tangenziale. Ci aspetteremmo quindi un sentito ringraziamento da parte sua all’attuale esecutivo. Invece no. Preferisce citare la ‘scelta’ della Regione di cofinanziare in via prioritariamente il progetto”.

Una scelta ancora in fieri e solo sulla carta – afferma anche Massimiliano Pompignoli consigliere regionale della Lega che si occupa del nuovo Piano regionale delle infrastrutture -. Fatto che non ci rassicura del tutto, a fronte di progetti annunciati dalla Giunta regionale in pompa magna, stralciati poi dai relativi piani nel silenzio generale”.
Ovvio che terremo alta la guardia su queste promesse”.