L'Alternativa per Forlì

Al Circolo Asioli, nella serata di ieri, si è presentata pubblicamente la lista civica di sinistra L’Alternativa per Forlì e ha svelato il simbolo che apparirà sulla scheda elettorale. La serata è stata aperta dal portavoce del comitato elettorale Mattia Rossi e dalla relazione della candidata sindaca Veronica San Vicente Capanaga che ha ripercorso i punti fondamentali di un programma che però “è ancora tutto in costruzione, perché vogliamo scriverlo insieme alle cittadine e ai cittadini forlivesi“.

Nel corso della serata interventi di tanti giovani, del mondo universitario, del lavoro, di altre realtà politiche come Diem 25, dei partiti che sostengono la lista, tutti improntati ad una discontinuità netta che la lista deve rappresentare rispetto alle passate amministrazioni e ai valori che ne devono ispirare l’azione politica: l’antifascismo, l’ambientalismo, la laicità, la lotta alle diseguaglianze. “Per noi l’avversario rimane sempre e solo la destra – afferma San Vicente – ma Forlì deve recuperare un ruolo in ambito sanitario, avere un piano verde che contrasti la cementificazione e rafforzi la mobilità sostenibile, uscire da un’unione dei comuni che così com’è non funziona e risolvere le gravi problematiche derivanti dalla nuova gestione della raccolta rifiuti“.

Ci candidiamo – aggiunge Rossi – a riempire un vuoto a sinistra, a rappresentare i delusi da questi anni di immobilismo, a riunire la sinistra sotto a un unico simbolo mentre troppo spesso si scontano divisioni tra noi“. “Lavoro, Casa, Istruzione, Welfare, Ambiente, saranno i temi centrali attorno a cui si delineerà il nostro progetto politico“. Il comitato elettorale si riunirà nella serata di lunedì 25 marzo. Chi è interessato a partecipare può scrivere a alternativaperforli@gmail.com.