cinema

L’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea, in collaborazione con il Comune di Forlì, organizza a Forlì la quarta edizione di “Gli occhi sulla storia. La storia contemporanea al Cinema“, a cura di Gianfranco Miro Gori e Carlo De Maria. Il tema scelto per quest’anno è “Cinema e miracolo economico”, per il quale verranno proposte alla cittadinanza, al Cinema Saffi di Forlì in viale dell’Appennino 480 dal 18 marzo al 15 aprile, sempre di lunedì alle ore 20,45, cinque proiezioni cinematografiche ad ingresso gratuito.

Ogni proiezione sarà introdotta e commentata da Gianfranco Miro Gori, critico cinematografico, o Carlo De Maria, direttore Istituto storico dell’Università di Bologna.
Si comincerà lunedì 18 marzo, alle ore 20,45, con “Il boom” (Italia 1963) di Vittorio De Sica; si proseguirà il 25 marzo con “Viva l’Italia” (Italia 1961) di Roberto Rossellini; il 1° aprile “I nuovi angeli” (Italia 1961) di Ugo Gregoretti; l’8 aprile “Il posto” (Italia 1961) di Ermanno Olmi; il 15 aprile “La rabbia” (Italia 1963) di Pierpaolo Pasolini e Giovannino Guareschi.

Alle proiezioni si affiancherà un convegno dal titolo “Un miracolo economico di celluloide”, che si terrà sabato 30 marzo nella sede dell’Istituto storico in Via Albicini 25 a Forlì, dalle 9,30 alle 13,00. Sarà, questa, un’occasione di approfondimento sul cinema e la società italiana negli anni del boom con la partecipazione di autorevoli critici cinematografici e storici del cinema. I lavori si apriranno con un intervento di Goffredo Fofi su Alberto Sordi e la commedia all’italiana, cui faranno seguito gli interventi di Ivelise Perniola, Silvio Celli, Gianfranco Miro Gori. Coordinerà i lavori Carlo De Maria, direttore dell’Istituto storico di Forlì-Cesena.

Infine martedì 9 aprile dalle 11,00 alle 13,00 il programma prevede, alla Fabbrica delle Candele a Forlì in piazzetta Corbizzi, una lezione magistrale per le scuole, tenuta da Gianfranco Miro Gori sul tema “Raccontare e studiare la storia attraverso il cinema” (iscrizioni e info: Istituto storico, tel. 0543.28999, mail istorecofo@gmail.com).